Inaugurata a Sacco la Casa albergo per anziani, un vero «Inno alla vita»

0
21

«Provo realmente una grande emozione nell’aprire questa struttura» – così, a cuore aperto, il sindaco Franco Latempa manifesta la sua emozione nel corso della cerimonia di apertura della Casa albergo per anziani tenutasi oggi, giovedì 3 agosto, a Sacco, e prosegue «Ho deciso di aprire la Casa albergo per sottolineare che Sacco ha molto da offrire ed in ogni settore, dalla sua Sorgente al sito archeologico, ed ora con la Casa albergo».  Una cerimonia toccante che vede il suo inizio nella benedizione da parte di Don Nicola, parroco di Roscigno, che non può non commentare la bontà del progetto: «Le categorie più fragili sono i bambini, ed appunto, gli anziani per questo porgo un augurio sincero a tutti coloro che si sono adoperati per l’apertura della Casa albergo ed a tutti auspico buon lavoro». 

A questo punto segue il classico taglio del nastro a cui segue l’ingresso e la visita al complesso. Decisamente imponente, in grado di ospitare circa una 20ina di persone, è all’avanguardia, in grado di suscitare ammirazione mista a stupore nei tantissimi intervenuti alla cerimonia sfidando un caldo decisamente opprimente. Impianto fotovoltaico, sala computer, sala cinema, sala convegni, palestra, oltre a camere dotate di ogni confort, è ciò che i visitatori hanno potuto ammirare. «Finalmente viene aperta una struttura completata da vari anni ma in attesa di essere utilizzata», questo il commento compiaciuto del vicesindaco Emilia Polito.

Corollario alla cerimonia di apertura un finale commovente con il Premio «Inno alla vita». Il concorso, che ha il patrocinio del Comune di Sacco, ha visto protagoniste diverse scuole del comprensorio in lizza con differenti opere inneggianti la grandezza e grandiosità dell’esistenza. Anche questa volta è il cuore a fare da padrone, poiché il concorso è dedicato a Silvana Consoli, «Una compagna di cui ricordo il sorriso – sottolinea il sindaco Latempa – un sorriso che mi accompagnerà per tutta la vita». La cerimonia di premiazione si apre con i ringraziamenti del preside Emilia Consoli che, tra l’altro, sottolinea l’alto valore di tutte le opere a concorso. Ai premiati andrà una cifra di 250 euro ( sia per la scuola primaria che secondaria) da utilizzare in materiale didattico. A tutti, invece, un attestato di partecipazione. La Commissione giudicatrice è composta oltre che dalla Preside Emilia Consoli, da Anna Gasparri e Maria Sperandei. I vincitori sono per la scuola Primaria, l’Istituto di Piaggine e quello di Bisaccia (AV), mentre i vincitori della scuola Secondaria sono ancora l’Istituto di Bisaccia (AV) e quello di Sant’Angelo a Fasanella.

@Riproduzione riservata 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here