Inaugurato l’impianto sportivo di San Severino di Centola

di Maria Emilia Cobucci

Dopo circa 20 anni dall’inizio dei lavori, rallentati da problemi di diversa natura, nella giornata di ieri è stato inaugurato l’impianto sportivo presente nel borgo medioevale di San Severino di Centola, frazione collinare del Comune di Centola. L’amministrazione targata Stanziola è infatti riuscita a completare l’iter amministrativo necessario per l’apertura del centro, del quale potranno usufruire soprattutto i più giovani per condividere importanti momenti da dedicare allo sport e al gioco del calcio.

Un impianto che la giunta comunale ha inoltre inteso dedicare a quattro cittadini del Comune di Centola che negli anni si sono distinti nel gioco del calcio, scomparsi prematuramente. Luigi Buffolino, Mario Cammarano, Moreno Esposito e Claudio Fucciolo esempi di come lo sport alimenti amicizie e passioni comuni. Ed è proprio a loro che è stato intitolato l’impianto e dedicata anche una targa commemorativa svelata ieri, presente al centro dell’impianto insieme ad una pietra a forma di scarpa e ad un pallone da calcio.

“Dal primo giorno in cui ci siamo insediata ci siamo soffermati su due tematiche importanti: la scuola e le attività sportive – ha dichiarato il sindaco Carmelo Stanziola – Questa struttura aperta oggi dà voce e spazio ai nostri giovani e noi siamo molto contenti e soddisfatti”. Dello stesso avviso il vicesindaco Silverio D’Angelo che ha sottolineatola la grande aspettativa che c’era circa l’apertura dell’impianto, soprattutto da parte dei più giovani del paese. “Questo impianto è stato dedicato a quattro nostri concittadini che non solo amavano il calcio e lo sport in generale – ha affermato poi il vicesindaco D’Angelo – ma erano in grado di trasmettere importanti valori che tutti, in modo particolare le nuove generazioni, dovrebbero recepire e fare propri”.

«Cercheremo di ampliare il più possibile gli spazi sportivi all’interno del nostro Comune – ha poi concluso Cristiano Meluccio, delegato allo Sport – Per il momento siamo orgogliosi dell’apertura di questo impianto e ci auspichiamo che i giovani del posto lo utilizzino sempre perché il calcio è il gioco più bello del mondo».

©Riproduzione riservata