Tragedia sfiorata a Camerota. A fuoco la casa canonica

0
24

Erano le 17.00 di oggi quando a Camerota, alcuni cittadini hanno avvistato un nube nera levarsi dalla casa canonica e hanno prontamente allertato i Carabinieri e il Comando dei Vigili del Fuoco. I fatti si sono svolti pressapoco in questo modo: una coppia di signori residenti del comune e proprietari di un’impresa di pulizie, era a lavoro presso la casa Municipale, appena al di sotto di essa sorge la casa canonica, edificio di proprietà della chiesa. All’interno di tale edificio risiedono come ospiti alcuni cittadini dell’est Europa. L’uomo, alzando gli occhi al cielo, ha notato un’enorme nube nera che sorvolava il secondo piano dell’edificio. Secondo quanto ricostruito dalla coppia, pare che all’interno erano presenti due donne e un bambino. Il coraggioso signore ha portato subito in salvo il bambino e ha prontamente allertato Carabinieri e Vigili del Fuoco, che in pochi minuti hanno domato l’incendio.

Il giornaledelcilento.it ha voluto fare chiarezza sulla situazione, intervistando alcuni cittadini presenti sul luogo al momento dell’accaduto:"Abbiamo visto anche noi un denso fumo nero levarsi dalla canonica, un uomo è corso subito dentro e ha tirato in salvo il bambino. Le due donne erano impaurite. – poi continuano – Le fiamme hanno sfondato finestre e pareti, raggiungendo quasi il secondo piano. Alla base della casa sostava spazzatura da molto tempo formando una vera e propria discarica. Tutto ha preso fuoco".

Da altre testimonianze sembra capire chiaramente che l’incendio sia stato di natura dolosa:"Da come ho ascoltato poco dopo che si sono calmate le acque, pare che le persone che risiedevano all’interno dell’abitazione, hanno appiccato fuoco ad un cumulo di spazzatura, quasi per gioco. Ma quando si sono accorti che la situazione non era più gestibile, ahimè era troppo tardi".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here