Cirielli presenta un’interrogazione sul dissesto idrogeologico

Le precarie condizioni del territorio dell’Agro Nocerino Sarnese, devastato negli ultimi decenni da scempi, speculazioni e abusi edilizi, esigono una forte presa di posizione da parte delle Amministazioni centrali e periferiche. E’ necessario intensificare i controlli e mettere in sicurezza le aree pedemontane attraversate dal bacino del Sarno, al fine di evitare che possano verificarsi nuove tragedie »
Lo afferma Edmondo Cirielli, Presidente della Provincia di Salerno, che ha presentato quest’oggi alla Camera dei Deputati una interrogazione parlamentare, diretta alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ai Ministeri dell’Interno e dell’Ambiente, in cui denuncia esplicitamente il dissesto idrogeologico dell’Agro Nocerino Sarnese e gli abusi edilizi perpetrati nelle cd. “zone rosse” presenti su quel territorio.
 « Anche a seguito dell’ennesima sciagura avvenuta di recente a Messina, è opportuno sensibilizzare il Governo nazionale affinchè contrasti l’abusivismo edilizio nelle “zone rosse” e verifichi se risultino indagini adeguate ad arginare il fenomeno, su una questione che riguarda non solo la tutela dell’ambiente  e degli aspetti paesaggistici, ma la stessa incolumità dei cittadini – prosegue il Presidente Cirielli – atteso che le maggiori speculazioni edlizie si veriificano spesso in aree dalla elevata densità abitativa, quali l’Agro Nocerino Sarnese. »
Così conclude Cirielli: « Auspico pertanto un intervento deciso e una fattiva collaborazione tra i diversi livelli di governo, al fine di realizzare le opere da tempo programmate e porre rimedio a tanti anni di ritardi nella gestione dell’emergenza idrogeologica »