• Home
  • Politica
  • Comuni a rischio indebitamento. Pica chiede attuazione della Finanziaria 2009

Comuni a rischio indebitamento. Pica chiede attuazione della Finanziaria 2009

di Maria Antonia Coppola

Pica chiede attuazione della Finanziaria 2009 approvata dal Consiglio regionale attraverso l’accreditamento delle somme destinate a quei Comuni che hanno assunto o che hanno in corso l’assunzione di mutui con la Cassa Depositi e Prestiti.
La Finanziaria infatti prevede che l’assunzione dei mutui degli Enti Locali sia delegata alla Soresa Spa società della Regione Campania.

Donato Pica accoglie le richieste di decine e decine di Comuni che hanno direttamente acceso mutui con la Cassa depositi e prestiti o altri Istituti mutuanti e che attendono, come previsto da decreti regionali, i versamenti da parte della Regione Campania dei contributi in conto delle rate assunte dai Comuni.

Pica ha presentato una interrogazione indirizzata al Presidente della Giunta regionale, Antonio Bassolino, all’Assessore al Bilancio, Mariano D’Antonio e all’Assessore ai LL.PP., Oberdan Forlenza, per sollecitare l’attuazione della Finanziaria 2009 approvata dal Consiglio, che prevede che la Soresa Spa con disposizione della Giunta venga autorizzata ad adottare l’assunzione dei mutui con la Cassa DD.PP. La stessa Finanziaria inoltre prevede che ai Comuni che hanno assunto o che hanno in corso l’assunzione di mutui con la Cassa Depositi e Prestiti o altro istituto mutuante utilizzando le risorse loro assegnate, sia accreditato prima di ogni scadenza l’ammontare dei ratei che la Regione ha garantito di corrispondere.  

“Purtroppo a tutt’oggi, le procedure, nonostante le reiterate scadenze a carico di tutti gli Enti Locali che più volte hanno segnalato tali criticità, non risultano ancora attivate, mettendo a rischio i processi di sviluppo del nostro territorio, in particolare per le piccole comunità prive di idonei ed immediati strumenti di accesso al credito ed ai mutui. Come risulta dalle sollecitazioni dei Sindaci il problema nasce con la mancata assegnazione dei contributi per la rata del giugno 2006 e la prossima scadenza per i Comuni è fissata la 31 dicembre. Non attuare la Finanziaria per quella data significherebbe mettere in seria difficoltà economica, decine e decine di Comuni”.

 

comunicato stampa

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019