• Home
  • Cronaca
  • Le domande senza risposta di Giuseppe Cilento

Le domande senza risposta di Giuseppe Cilento

di Giuseppe Galato

Giuseppe Cilento, sindaco di San Mauro Cilento, nei tempi scorsi ha alzato un dubbio sulle cause legate agli incendi estivi che ogni anno, puntualmente, attanagliano il Cilento: "e se fossero i raccoglitori di asparagi selvatici ad appicare il fuoco di proposito?".

Encomiabile quindi l’iniziativa attuata tramite la propria amministrazione comunale per fare il punto sulla situazione grazie ad un convegno (di cui anche il nostro giornale si è occupato): "Coltivare Asparagi Selvatici Per Prevenire Gli Incendi Estivi".

E, in quell’occasione, avevamo contattato tramite e-mail Giuseppe Cilento chiedendoGli se fosse possibile fare una breve intervista in modo da sottolineare l’importanza della salvaguardia dei nostri boschi e della nostra vegetazione.

Celere era arrivata la risposta in cui Giuseppe Cilento si dimostrava disponibile a rispondere alle nostre domande: ma qualcosa è andato storto.

Il 20 Giugno, giorno successivo all’incontro, invio le domande. Aspetto qualche giorno. Nessuna risposta. Ricontatto Giuseppe Cilento dopo qualche giorno. Nessuna risposta. Ricontatto per l’ennesima volta Giuseppe Cilento. Nessuna risposta.

A questo punto, data l’importanza della questione sollevata da Giuseppe Cilento, pubblichiamo le domande che gli avevamo posto ed a cui non abbiamo avuto risposta, sperando di riuscire a fare luce su alcuni aspetti legati alla delicata questione degli incendi estivi ed invitando ancora una volta il sindaco di San Mauro Cilento nonché presidente della Cooperativa Agricola Nuovo Cilento a rispondere ai nostri quesiti.

LE DOMANDE

D: Abbiamo letto della sua iniziativa legata alla prevenzione degli incendi estivi che puntualmente con l’arrivo della stagione calda attanagliano il Cilento. Ieri, presso l’aula consiliare di San Mauro Cilento, si è svolto l’incontro Coltivare Asparagi Selvatici: vuole farci il resoconto dell’incontro?

D: Lei è quindi convinto che sia chi fa di “mestiere” la raccolta di asparagi selvatici per la vendita ad appiccare gli incendi? Non crede possano esserci anche altre cause o altri interessi da parte di altre tipologie di persone?

D: Lei è anche presidente della Cooperativa Agricola Nuovo Cilento: non crede che qualcuno potrebbe pensare che questa sua iniziativa legata alla coltivazione di asparagi selvatici sia un modo per creare un’ulteriore fetta di mercato per la sua azienda?

D: Uscendo fuori dall’argomento, lei si interessa anche della “salvaguardia” dell’area archeologica di Velia-Elea, vero gioiello non solo del Cilento, ma dell’Italia, del Mondo. L’ultima volta che l’ho visitata sono rimasto molto amareggiato per il quasi totale stato di abbandono in cui la zona giace. Di chi è la colpa e cosa si dovrebbe fare per valorizzare un luogo così importante per la nostra storia, per la nostra cultura e per la nostra economia?

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019