• Home
  • Cronaca
  • «Io Rianimo», è campana l’app salvavita da avere nello smartphone

«Io Rianimo», è campana l’app salvavita da avere nello smartphone

di Redazione

di Marianna Vallone

Basta un semplice tocco attivabile dallo schermo del proprio smartphone nei casi di emergenza per salvare la vita. L’App “Io Rianimo”, che porta la firma dell’associazione no profit “Cuore Campania”, serve ad attivare persone che sappiano gestire un arresto cardiocircolatorio o un arresto cardiaco improvviso. Partita la richiesta di allarme, si attiva, in caso di arresto cardiocircolatorio, la rete emergenziale 118 e nel contempo invia a tutti gli operatori sanitari che hanno scaricato l’App un sms che, attraverso un sistema di geolocalizzazione, permette di individuare il posizionamento del malcapitato e anche i dispositivi Dae sul territorio.

L’applicazione nasce da un’idea del dottor Cornelio Scialdone, presidente di Cuore Campania, medico e istruttore accreditato Blds, ed è impreziosita e supportata da un team di medici, operatori sanitari, resa fattibile dal professore Rocco Oliveto, docente di Informatica dell’università del Molise. Da pochi giorni l’App è disponibile gratuitamente dagli store Apple e Androd. «Può essere scaricata da tutti e spero che si diffonda più del Covid», spiega il cardiologo Giuseppe Colangelo, medico nel reparto di Cardiologia dell’ospedale di Sarno e dell’Immacolata di Sapri, che ha lavorato per quasi 10 anni in Veneto tra i reparti di Cardiologia e Medicina di Urgenza ed è istruttore BLSD.

«E’ un’applicazione che stravolge tutti i sistemi di intervento in caso di arresto cardiocircolatorio», ha aggiunto. «Il sistema riduce in maniera significativa i tempi di intervento in caso di necessità. In attesa dell’arrivo del 118, mette in rete competenze e professionalità che permette di salvare vite umane e si sa il tempo è vita».

Il servizio




©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019