Istituto Juventus a rischio? Genitori sul piede di guerra: «Il centro non si chiude»

Genitori sul piede di guerra per l’ipotesi chiusura dell’Istituto Juventus di Vibonati. «Il centro non si chiude» spiegano le mamme dei pazienti del centro riabilitativo cilentano. Una folta schiera di genitori ha deciso di attivarsi per difendere la struttura. «Il centro di riabilitazione Juventus sta per chiudere i battenti. – ha spiegato il consigliere comunale Pd, Manuel Borrelli – La struttura, ospitata nel centro storico di Vibonati e attiva da tantissimi anni sul territorio del golfo di Policastro, dovrebbe tirare giù la saracinesca il 2 gennaio, con il conseguente trasferimento dei 15 lavoratori nella sede di Mercato San Severino». «Purtroppo – ha spiegato Borrelli – la decisione di chiudere il centro è stata assunta quasi in silenzio senza il necessario coinvolgimento delle istituzioni del territorio del basso Cilento. Si tratta di un fatto grave che evidenzia ancora una volta la mancanza di attenzione della Regione Campania e dell’Asl di Salerno  verso il nostro territorio e verso  i tanti ragazzi che ricevono ogni giorno assistenza presso il Centro di Riabilitazione». Intanto le mamme hanno fondato una pagina su Facebook per invitare i cittadini a unirsi nella battaglia per scongiurare la chiusura del centro. Il primo appuntamento è per giovedì alle 10:00 davanti all’istituto in via Roma a Vibonati.

©Riproduzione riservata