Offerta 2023

Dalla prossima estate al via le escursioni aeree, previsti percorsi cilentani

| di
Dalla prossima estate al via le escursioni aeree, previsti percorsi cilentani

L’area archeologica di Paestum, le gole della Costiera amalfitana, la natura selvaggia del Parco del Cilento come non sono mai state viste prima. Ecco cosa promette l’iniziativa lanciata dall’Ente provinciale per il turismo di Salerno, in collaborazione con il Consorzio Sviluppo Turismo aereo, che associa l’Aerocentro Mediterraneo, l’Aeroclub Vallo di Diano e Cilento e l’AirMach. In buona sostanza, da quest’estate sarà possibile effettuare escursioni aeree, a bordo di piccoli velivoli turistici da cinque posti, grazie alle quali godere di spettacolari viste mozzafiato del territorio provinciale. L’idea base è quella dei classici bus turistici scoperti, tanto in voga nelle capitali europee, a bordo dei quali il turista riesce ad effettuare dei tour tematici all’interno delle città d’arte, come Roma, Parigi, Praga. Dal bus all’aereo il passo è breve e la provincia di Salerno, con questo progetto pilota della durata di un anno, promette di essere all’avanguardia in Europa per il cosiddetto aerial sightseeing che dà anche il nome al protocollo d’intesa sottoscritto dall’Ept e dal consorzio.

«Si tratta di un’offerta turistica qualificata – dice l’amministratrice dell’Ept Marisa Prearo – rivolta ovviamente ad un target medio-alto di turisti, in particolare stranieri». Al momento, la pista base da cui decollare ed atterrare è quella dell’aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi, anche se in cantiere ci sono dei contatti con alcune piste della Lucania. Cinque gli itinerari base a scelta del turista, tutti interessanti ma anche con possibilità di personalizzazione. Si parte dall’itinerario Costa d’Amalfi-Capri: in volo su Salerno e poi via verso i centri della Divina fino all’isola di Tiberio. Chi ama la storia potrà optare per il percorso Templi di Paestum-Velia mentre chi preferisce i paesaggi marini può avvalersi dell’itinerario Costiera cilentana-Palinuro. Gli amanti della natura, invece, non dovrebbero perdersi il percorso Vallo di Diano-Certosa di Padula.

Infine, per chi vuole andare oltre i confini provinciali, l’itinerario Golfo di Napoli consente di sorvolare l’area di Pompei, la baia di Napoli fino all’isola d’Ischia e ritorno. Costi relativamente bassi: da 50 euro per Paestum e 60 per la Costa d’Amalfi in via promozionale. Gli interessati possono prenotare su info@aerocentro.it. Stamattina alle 10, intanto, presso il complesso di Santa Sofia, prende il via la VII edizione di FareTurismo, l’unico evento nazionale dedicato alla formazione, al lavoro e alle politiche turistiche. Alla conferenza di apertura «Giovani e Turismo: politiche in favore, orientamento al lavoro, occupazione» previsti gli interventi di Francesco Rutelli, segretario nazionale Api, e Pasquale Viespoli, sottosegretario al lavoro.



©Riproduzione riservata
×