L’affondo di Gd all’amministrazione Aloia: «Vallo non è un paese per giovani»

Vallo non è un paese per giovani, è quanto sostengono i Giovani democratici di Vallo della Lucania. A scatenare la polemica l’ultimo consiglio comunale svolto mercoledì 29 ottobre: «I Giovani democratici di Vallo della Lucania ritengono incondivisibile lo scenario dalla maggioranza, poiché la situazione socio-economica descritta non risponde al vero. Vallo della Lucania non è in questo momento, una città in via di sviluppo, ma per quanto ci riguarda, è in una fase di stagnazione da diversi anni per molteplici aspetti» spiegano i giovani del Partito democratico.

«Una città che non dà centralità alle politiche giovanili, che non offre possibilità di crescita socio-culturali e luoghi di aggregazione ai ragazzi , non si può considerare in via di sviluppo. Senza dubbio Vallo necessita di un cambiamento, e per farlo c’è bisogno di cambiare anche il modo di fare politica. Per troppi anni è stato utilizzato un modello politico clientelare, che ha portato alla deriva questa città» continuano i Gd.

»Concordiamo con il pensiero del circolo Pd di Vallo : c’è bisogno di azzerare tutto, mettendo fine a questo ciclo politico, e ripartire tutti insieme, con la consapevolezza che attraverso l’impegno comune, Vallo può uscire fuori da questa situazione solo mettendo al centro la parola meritocrazia. Questo comunicato vuole essere un invito fatto ai giovani, a non restare impassibili davanti alla vita politica ma a prenderne parte, perché è del nostro futuro che si sta parlando, e non possiamo permettere che qualcuno lo distrugga» concludono i Giovani democratici di Vallo.