L’area di servizio chiude, 11 dipendenti a casa senza preavviso. Vescovo: «Vicini ai lavoratori e alle loro famiglie»

Per gli 11 dipendenti licenziati dopo la chiusura dell’area di servizio di Sala Consilina sull’autostrada Salerno Reggio Calabria, sono arrivate parole di sostegno anche dal vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro, mons. Angelo De Luca, che insieme a don Luciano Laperuta, lo scorso sabato li ha incontrati, portandogli personalmente la propria vicinanza. Servirà a dargli speranza, quella che hanno perso dopo la chiusura, sembrerebbe senza preavviso, del distributore di benzina e dei vari locali dell’area. «In un territorio già duramente provato dalla crisi sociale ed economica è quanto mai urgente e necessario impegnarsi, ognuno per quanto di competenza, perché sia tutelata la dignità delle persone e il diritto fondamentale al lavoro, come più volte richiamato da Papa Francesco. – ha scritto in una nota don Michele Totaro, dell’ufficio diocesano per le comunciazioni sociali – La Diocesi, che ha a cuore le sorti di ogni uomo in tutti i suoi bisogni spirituali e materiali, mentre auspica una rapida e positiva soluzione della vicenda, invita tutti alla fiducia e alla preghiera affinché il Signore conceda un futuro di speranza alla nostra terra e alle nostre famiglie». 

 ©Riproduzione riservata