• Home
  • Cronaca
  • Dal silenzio al silenzio: ci ha lasciato il comandante Tartuffo. La sua vita, un esempio

Dal silenzio al silenzio: ci ha lasciato il comandante Tartuffo. La sua vita, un esempio

di Mario Salvatore Scarpitta

C’è il sole oggi, ma è un giorno triste per il nostro comune, ci ha lasciato un grande uomo: il nostro comandante Tartuffo.

Una folla immensa giunta da ogni parte lo ha salutato.

Nino, come aveva la fortuna di chiamarlo chi gli stava più vicino è davvero un grande uomo. Anch’io per motivi di lavoro ho avuto la fortuna di scambiare con lui piacevoli conversazioni, dalle quali ogni volta uscivo sempre più colpito per la sua straordinaria forza, voglia, volontà, sensibilità, umiltà ed intelligenza.

La sua velocità di pensiero il suo essere sempre avanti, il suo grande amore per la nostra terra, il nostro comune, la sua Marina, resteranno per sempre nella mia memoria ed in quella di molti.

Ha sempre sostenuto tutte le iniziative che gli venivano proposte, indistintamente, in silenzio, fiero e rispettoso. Imprenditore di grande carisma, ha dato lavoro e lustro al Cilento intero, dandoci la possibilità di far conoscere al mondo le nostre bellezze e i suoi gioielli. Dal silenzio è ritornato al silenzio, come solo i grandi uomini possono fare perchè consapevoli che spesso un sussurro può fare più rumore di una voce urlata. Ed il suo silenzio ci ha parlato di iniziative imprenditoriali di assoluto successo, di sensibilità artistiche che hanno richiamato nei suoi luoghi di esposizione curiosi da tutto il mondo, mentre troppo spesso chi, a pochi passi da casa poteva apprezzare opere contemporanee di enorme valore artistico, magari ne ignorava persino l’esistenza, il suo silenzio ci parlava di sensibilità sociali rivolte ad una comunità intera, alla sua gente, che ha amato ed a cui ha offerto numerose possibilità di riscatto. 

Arrivederci comandante grazie per quello che hai lasciato e per quello che ci hai insegnato.

 

 

Breve scheda

 

 

Nino Tartuffo è l’inventore dell’Happy Village, di Marina di Camerota, una struttura turistica di invidiabile valore architettonico ma non solo. Lui l’ha creato, allevato e lanciato in una dimensione internazionale. Turisti di tutto il mondo conoscono l’elevata qualità dei servizi di questa ambitissima location, immersa tra gli ulivi secolari di Marina di Camerota, su un promontorio che campeggia ad un panorama mozzafiato. Autorevoli personalità del panorama politico ed istituzionale hanno scelto questo sito per appuntamenti di rilevanza nazionale ed internazionale. All’interno oltre ad una sala congressi e ad angoli di verde inimitabili, risiede una collezione di opere contemporanee che sono il fiore all’occhiello di questa straordinaria invenzione, ma anche simbolo di un Cilento che vuole guardare avanti senza timori reverenziali. Il nome di Nino è una garanzia del fare bene, rimarrà scolpito tra le rocce di questa terra la sua memoria come un fiore che ad ogni primavera ritorna a fiorire.

 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019