La quarantena dell’Atletica Agropoli: allenamenti social con tecnici e istruttori

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Chi si ferma è perduto: Con questo motto l’Atletica Agropoli apre agli allenamenti social, da svolgere a casa con l’ausilio ed il controllo di tecnici ed istruttori. A spiegare i dettagli dell’iniziativa il presidente Angelo Palmieri: «Ogni martedì e venerdì pubblicheremo sui nostri profili Social gli esercizi che gli atleti dovranno poi svolgere nelle loro abitazioni». Palmieri ringrazia anche i tecnici per il grande lavoro svolto: «I nostri tecnici stanno svolgendo un lavoro encomiabile, triplicando il lavoro che di solito facciamo al campo. Non è stato difficile unire le idee e partire con questo progetto, da parte loro ho trovato la più totale collaborazione». A rendere più avvincenti gli allenamenti ci sarà un contest a premi in cui, il sabato, gli atleti saranno tenuti a partecipare. «Abbiamo deciso di mettere un po’ di pepe agli allenamenti – aggiunge Palmieri – per non far perdere la sana competizione che ci vuole in un gruppo».

Il Coronavirus non ha fermato la voglia di progettare il futuro, mettendo in cantiere nuove idee e collaborazioni e, proprio su questo argomento, il Presidente si dice molto fiducioso sul futuro dello sport: «Tutto andrà bene. Con i membri dello staff ci stiamo ritrovando in videoconferenze, pienamente consapevoli del ruolo non solo sportivo, ma anche sociale, che la nostra attività dovrà avere nel momento della ripresa. Questa emergenza ci ha dato ancora più la convinzione che da soli non si arriva da nessuna parte. A breve partiremo con collaborazioni e sinergie tra tutte le regioni del Sud perché, insieme, nessun ostacolo ci sembrerà insormontabile. Chi si ferma è perduto, noi non lo abbiamo mai fatto».

  • Vea ricambi Bellizzi

L’appuntamento, quindi, è sui canali social dell’Atletica Agropoli (Facebook, Instagram) conl’hashtag #DistantiMaUniti

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur