• Home
  • Attualità
  • La salernitana Jolanda Busillo vince l’Oscar green Coldiretti Campania

La salernitana Jolanda Busillo vince l’Oscar green Coldiretti Campania

di Marianna Vallone

L’ebolitana Iolanda Busillo vince l’Oscar Green Coldiretti Campania nella categoria “Impresa digitale”. La giovane imprenditrice agricola ha conquistato la giuria con il suo Lemonline: l’acquirente, oltre a ricevere limoni freschi con buccia edibile, diventa il genitore adottivo di un albero di limoni. È aggiornato periodicamente sul ciclo di vita del suo albero, per il quale ha scelto un nome. Riceve a casa una foto con una targa in legno a fine piano d’adozione. Ogni prima domenica del mese riceve una mail che profuma di limone, con ricette e consigli sull’utilizzo dell’intero frutto.

«Una bella soddisfazione per la nostra provincia – afferma il presidente provinciale di Coldiretti Vito Busillo – i nostri giovani dimostrano ancora una volta di essere creativi, anche in tempo di pandemia, e pieni di risorse. Vedono prima e meglio di altri dove ci sono reali prospettive per l’economia e il reddito. Oscar Green ci ha consentito una volta ancora di dare una spinta di innovazione al settore».

Sul podio anche le aziende Gerardo Rusciano di Napoli con il suo progetto di agricoltura sociale ”Campo Aperto”; Salvatore Sorbo di Galluccio (Caserta) con la spesa a domicilio settimanale; l’azienda Donna Chiara di Montefalcione – Avellino con Kapemort, la Napoli Esoterica testimonial nel mondo dell’azienda; l’azienda agricola Rufrae di Presenzano – Caserta con l’alveare da “visitare” e la cooperativa Mitilvolturno, di Bacoli che utilizza reti biodegradabili per l’allevamento in mare aperto delle cozze.

Il premio è stato preceduto da una tavola rotonda ​ dal tito­lo “Il valore del suolo agricolo e le nuove sfide per la ripresa e la resilienza”. Sono intervenuti Gennarino Masiello, vicepresidente nazionale di Coldiretti, Veronica Barbati, delegata nazionale di Coldiretti Giovani Impresa, Franco Picarone, presidente della commissione bilancio del Consiglio Regionale della Campania, Antonio Limone, direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, il professor Giuseppe Campanile dell’Università Federico II di Napoli, Michele Buonomo del direttivo nazionale di Legambiente, Lucio Alfieri, presidente della BCC di Buccino e dei Comuni Cilentani, e Franco Alfieri, sindaco di Capaccio Paestum.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019