Le strade del paese intitolate alle donne: l’iniziativa a Pollica

di Marianna Vallone

Se in Italia sono sette su cento, le vie e piazze dedicate a protagoniste femminili, di cui la metà rappresentato da madonne, sante e martiri, a Pollica la tendenza è un’altra. Merito del sindaco Stefano Pisani che nella giornata internazionale della donna ha annunciato di intitolare sei strade ad altrettante donne, che hanno fatto grande il Paese e il mondo, ognuna a suo modo.

Una è Margaret Haney che insieme al marito Ancel Keys ha codificato con i suoi studi la Dieta Mediterranea che proprio a Pollica è nata; Trotula de Ruggiero, prima medichessa della storia; Rita Levi Montalcini, illustre scienziata e Premio Nobel per la medicina; Matilde Serao, scrittrice e giornalista italiana, prima donna italiana ad aver fondato e diretto un quotidiano; Elvira Notari, prima donna regista cinematografica italiana e una delle prime della storia del cinema mondiale; infine Ilaria Alpi, giornalista e fotoreporter italiana assassinata a Mogadiscio in Somalia.

«Iniziamo così. – ha detto Pisani – Avremo raggiunto il nostro scopo quando ritroveremo la parità di genere tra le vie, le piazze e i vicoli di una terra dalla bellezza straordinaria e in cui le Donne hanno saputo fare la differenza».

«In un 8 marzo segnato dalla sofferenza della Pandemia, ci siamo interrogati su quale potesse essere il modo migliore di celebrare e sostenere le Donne, straordinarie interpreti del passato e del presente a cui spesso sono mancati il riconoscimento delle loro qualità e delle loro capacità ineguagliabili, e soprattutto ci siamo chiesti come aiutare le Donne del futuro. – ha detto Pisani in un post – Abbiamo, ad esempio, riflettuto con un amico smart worker di Pollica, l’antropologo prof Marino Niola, su cosa sarebbe mai rimasto di un Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità – Unesco come la Dieta Mediterranea senza la capacità delle Donne di trasferire conoscenza, cultura, tradizione di questo stile di vita e ci siamo accorti che non sarebbe rimasto nulla. Proprio il Prof Niola ha ispirato la scelta di oggi e lui va il mio grazie. Come amministrazione comunale, abbiamo scelto da Pollica di offrire alle Donne del futuro, dei modelli che siano di ispirazione e obiettivo ideale al quale tendere, simbolicamente indicando la via già percorsa da altre».

©Riproduzione riservata