Le suore lasciano Buonabitacolo, per 88 anni custodi di fede: mancano le vocazioni

Infante viaggi

di Pasquale Sorrentino

Il sindaco di Buonabitacolo, Giancarlo Guercio, ieri ha reso noto la lettera di risposto da parte delle suore firmata da suor Maricla che sancisce la definitiva decisione di trasferirsi dal comune e chiudere così la scuola materna dopo 88 anni. «A malincuore – si legge in alcuni passaggi della missiva – devo ribadire la decisione già presa qualche anno fa. Le suore dovranno lasciare Buonabitacolo, sentiamo tutti grande dolore per una decisione che non avremmo mai voluto prendere. Sarebbe stato bello continuare a esserci ma la mancanza di vocazioni ci costringe a ritirarci, sperando che in un futuro torni ancora a Buonabitacolo la presenza di una vita consacrata». Il primo cittadino ha reso pubblica la lettera e ha aggiunto: «Dopo oltre 80 anni di presenza e di attività qui a Buonabitacolo, e nonostante i vari tentativi nostri e della comunità tutta di dissuadere le suore dal loro intendimento, non è stato possibile garantire la permanenza delle suore a causa della mancanza di vocazioni e quindi di personale religioso. Ciò comporta un enorme dispiacere da parte di tutti i cittadini che hanno sempre apprezzato i servizi svolti dalle suore con diligenza e affettuosa premura. A questo punto sarebbe opportuno mettere da parte polemiche sterili e inutili, che comporterebbero non pochi imbarazzi nelle stesse religiose, e predisporci per un doveroso momento di saluto e di ringraziamento che organizzeremo entro la fine di giugno, quando è prevista la partenza di Suor Gerarda e di Suor Amedea».

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur