L’estate di Capaccio Paestum chiude in bellezza con il concerto di Edoardo Bennato | FOTO

di Marianna Vallone

Il concerto di Edoardo Bennato, sabato in via Magna Grecia a Capaccio Scalo, ha chiuso con successo la ricca e variegata stagione degli eventi estivi a Capaccio Paestum.

Sono stati – e non sono finiti – oltre cento gli eventi contenuti nel calendario dell’“Estate da vivere” che, a partire da giugno, hanno caratterizzato la stagione estiva della Città dei Templi. Eventi pensati per tutti i gusti e le fasce d’età e distribuiti per l’intero territorio comunale: la Clouds Arena, il palco sospeso allestito nel centro storico di Capaccio Capoluogo, il lungomare di località Laura, il Tempio di Nettuno nell’area archeologica, la piazzetta Basilica di Paestum sono solo alcuni dei luoghi protagonisti dell’estate appena trascorsa. Per chiudere la stagione, l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Franco Alfieri, ha voluto organizzare nel cuore di Capaccio Scalo il concerto del musicista e cantautore italiano Edoardo Bennato.

Bennato è ritornato live con un concerto ad alto contenuto Rock&Blues proponendo i suoi brani più celebri e una selezione di nuove canzoni tratte dall’ultimo album “Non c’è”. Due ore di musica, video coinvolgenti e l’interazione con il pubblico. Brani e melodie entrati a far parte ormai dell’immaginario collettivo. Ad affiancarlo sul palco c’è stata la BeBand, la formazione storica che lo segue da anni, composta da Giuseppe Scarpato (chitarre), Raffaele Lopez (tastiere), Gennaro Porcelli (chitarre), Arduino Lopez (basso) e Roberto Perrone (batteria).

«Il concerto entusiasmante di un grande artista, Edoardo Bennato, ha riempito le strade di Capaccio Scalo. Il degno finale di un’estate straordinaria per la nostra Città. – ha dichiarato il sindaco Franco Alfieri – Abbiamo vissuto un appuntamento importante con uno degli artisti più amati, il cantastorie che da quarant’anni immortala il mondo con le sue canzoni, Edoardo Bennato. Finora, però, abbiamo già registrato oltre 150.000 presenze solo alla Clouds Arena e un notevole incremento degli incassi dell’imposta di soggiorno. Abbiamo visto la nostra città piena di turisti, di ogni età e provenienza. Abbiamo ospitato eventi cercando di andare incontro ai diversi gusti e alle diverse fasce d’età. Insomma, possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro svolto, frutto di un impegno collettivo che ha visto ben funzionare anche la sinergia tra pubblico e privato. Soddisfatti, però, non vuol dire appagati: ci stiamo già preparando alle stagioni autunnale e invernale. Che, ne siamo certi, saranno anch’esse all’altezza della nostra Capaccio Paestum».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019