L’idea da un paese del Cilento: realizzare un ‘lido balneare comunale’

di Antonio Vuolo

Realizzare un “lido comunale” con l’intento di fornire servizi a costi agevolati, per residenti e turisti, e creare posti di lavoro per i più giovani. E’ l’obiettivo dell’Amministrazione comunale di Montecorice che, nell’ultimo Consiglio comunale, ha dichiarato la pubblica utilità per la realizzazione della struttura balneare pubblica, che dovrà sorgere nella frazione di Case del Conte, lungo l’arenile di Baia Arena. Tale provvedimento amministrativo, dopo l’ok della Soprintendenza, è propedeutico al nulla osta del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, visto che l’area interessata ricade in zona B1 del Piano del Parco.

«L’Amministrazione punta a realizzare questo progetto per garantire servizi rispondenti alle esigenze dei turisti – spiega il neo nominato assessore, Roberto Malzone – Allo stesso tempo si intende realizzare strutture compatibili con le peculiarità del territorio e del paesaggio, creando anche posti di lavoro per i giovani del comune. Un progetto che ha finalità che vanno ben oltre la semplice dotazione di servizi, puntando alla promozione del territorio e dei suoi beni in generale».

Passaggio successivo, quindi, sarà la realizzazione di un bando per l’affidamento a soggetti privati che dovranno rispettare le linee direttive dell’ente. Ad oggi, l’ampia fascia di litorale è per la maggior parte libera e priva di strutture balneari. Ma sul progetto non mancano le polemiche nel centro cilentano. «E’ inaccettabile far pronunciare il Consiglio comunale senza conoscere minimamente il progetto contrariamente a quanto si sostiene – attacca l’ex vicesindaco Pasquale Tarallo – La stessa delibera del 2018, a cui si fa riferimento, non riguarda la proposta di un lido, ma la posa di ombrelloni e sdraio così da non snaturare l’area naturalistica. Inoltre, l’opera limiterebbe notevolmente l’accessibilità delle aree demaniali alle persone che hanno sempre scelto questa baia proprio per le sue caratteristiche e bellezze naturali».

©Riproduzione riservata