Mafie, Fassino commosso ricorda Vassallo: «Sindaci primo baluardo legalità»

L’associazione dei comuni italiani è vicina «alla moglie e ai figli di Angelo Vassallo e alle famiglie di quanti hanno pagato con la vita la loro tenace volontà di amministrare con onestà». Piero Fassino, presidente dell’Anci e sindaco di Torino, aprendo i lavori della 32esima assemblea ha ricordato così, commuovendosi, la figura del sindaco di Pollica assassinato nel 2010. «Sono i sindaci e gli amministratori locali il primo baluardo della legalità  e della sicurezza, non sottraendosi ai rischi personali che ciò comporta, come dimostra l’alto numero di amministratori oggetto di intimidazioni e atti di violenza da parte della criminalità. A loro va la nostra solidarietà e vicinanza», ha aggiunto.

©Riproduzione riservata