• Home
  • Cronaca
  • Esondano fiumi, allagata Paestum, sgomberata scuola a Polla

Esondano fiumi, allagata Paestum, sgomberata scuola a Polla

di Maria Antonia Coppola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le intense precipitazioni, che da 36 ore flagellano la provincia di Salerno, stanno creando pesanti disagi in tutto il territorio.

Situazione critica nella piana del Sele, colpita da un violento nubifragio. Il fiume ha rotto gli argini tra Eboli ed Altavilla Silentina; l’acqua ha invaso la sede stradale, rendendo necessaria la chiusura al traffico veicolare e pedonale presso la rotatoria che conduce a Persano. Sommersi campi e colture.

Gli allagamenti interessano anche la zona archeologica di Paestum, in particolare l’area del santuario di Hera Argiva.

Non va meglio nella bassa provincia, in particolare nel Vallo di Diano, dove in più punti è straripato il fiume Tanagro. In particolare, a Polla due arterie cittadine sono state chiuse al traffico perché invase da fango e detriti. Chiusa al traffico, precauzionalmente, anche la strada provinciale Sala Consilina-Silla di Sassano. Gran parte dei terreni compresi tra Sala Consilina e Teggiano sono allagati.

A Polla è stato fatto sgomberare l’edificio che ospita la scuola media. Gli studenti sono usciti velocemente dalle aule ed hanno interrotto anticipatamente le lezioni. Il provvedimento di sgombero, emesso dal responsabile dell’ufficio tecnico comunale, è stato necessario dal momento che l’edificio dista soltanto un centinaio di metri dall’argine del Tanagro.

 

fonte: Salerno in Prima

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019