Maltempo nel golfo di Policastro, in atto verifica danni per richiesta stato di emergenza

A seguito della recente ondata di maltempo che si è abbattuta anche su alcune zone della Campania, e in particolare nell’area del Cilento, la Protezione Civile è impegnata in una verifica attenta delle varie situazioni gravi createsi a causa di forte vento e allagamenti. A conclusione dell’istruttoria, la Regione procederà con la richiesta al Governo dello stato di emergenza. Già in atto le somme urgenze e la richiesta al Governo di dichiarazione dello stato di calamità naturale.

La violenta bomba d’acqua che si è verificata tra lunedì e martedì ha provocato l’esondazione di diversi torrenti, alcune frane e numerosi allagamenti in strade e abitazioni per cui si è reso necessaria anche l’evacuazione di decine di famiglie. Tra i comuni più colpiti quelli di Santa Marina, Vibonati ed Ispani.

A Vibonati si è verificata una frana nel centro storico, mentre a Capitello come a Policastro alcune famiglie sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni invase da fango e detriti. Gli sfollati sono stati ospitati nel cineteatro, aperto appositamente. Sul posto per gli interventi i vigili del fuoco dei distaccamenti di Policastro e Sala Consilina ed i volontari della protezione civile.

Sul luogo nei giorni successivi al dramma si sono recati il consigliere e presidente della Commissione Bilancio Franco Picarone insieme al vicepresidente della Provincia Carmelo Stanziola. Nei giorni scorsi, anche il consigliere regionale Corrado Matera e il consigliere regionale e presidente del Parco Tommaso Pellegrino.

©Riproduzione riservata