• Home
  • Politica
  • Marcia per Vassallo, Acunzo: «Sembrava ci fosse solo un partito politico»

Marcia per Vassallo, Acunzo: «Sembrava ci fosse solo un partito politico»

di Redazione

«E’ la prima volta che leggo polemiche sulla marcia per Angelo Vassallo. Vorrei però placarle indirizzandole verso una semplice “questione organizzativa“ che non lede comunque la figura di Angelo: la mancanza di tutte le altre forze politiche che si sono prodigate affinché giustizia sia fatta spero sia solo una questione di disorganizzazione o superficialità». Lo scrive sui social Nicola Acunzo, ex deputato M5S.

«Ieri alla marcia sembrava ci fosse solo un partito politico che non menziono nemmeno perché non è il fulcro della polemica infatti cito solo gli uomini che hanno rappresentato le nostre istituzioni come Giuseppe Conte e chi si appresta a farlo come Dario Vassallo che pare non abbiano ancor compreso la mancanza di stile istituzionale ed anche politico che hanno commesso. – dice Acunzo, di recente passato nelle file azzurre – Tutti voi sapete quanto io cerchi sempre di stare lontano dalle polemiche soprattutto in politica. Tutti voi sapete anche che promossi l’apertura dell’Inchiesta specifica per il caso Vassallo in Commissione Antimafia alla Camera dei Deputati. A seguito di quella richiesta ufficiale il Presidente on.Nicola Morra attivò poi l’Antimafia che sta producendo tanti ottimi risultati. Dico questo per evidenziare come ognuno di noi abbia contribuito ad onorare la figura di Angelo ed il suo sacrificio. Molti che ieri non erano dietro lo striscione, in prima fila…».

«Spero tanto – conclude – che questa caduta di stile non venga perpetrata nei futuri incontri pubblici, per consentire a tutti coloro che lo apprezzano ed a qualsiasi partito politico essi appartengano, di poter essere presenti senza sentirsi in imbarazzo e magari fuori luogo per poter celebrare la figura di un grande Sindaco ed un grande uomo come è stato Angelo Vassallo».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019