• Home
  • Attualità
  • Marina di Camerota, il coro della parrocchia lancia un appello: «Cerchiamo voci nuove»

Marina di Camerota, il coro della parrocchia lancia un appello: «Cerchiamo voci nuove»

di Marianna Vallone

Cantare in coro è allenare il proprio strumento-voce, armonizzarsi agli altrui ma è anche capacità di ascoltare. E’ su queste premesse che si basa il messaggio-appello lanciato dal coro parrocchiale polifonico ‘Bianca Maria Gigi’ di Marina di Camerota, che anima le messe nella parrocchia di Sant’Alfonso. Il coro, continuando il proprio impegno di studio e sperimentazione, anche legato ad attività di carattere sociale, fa sapere che è alla ricerca di nuove voci, e invita chiunque abbia voglia di unire il piacere del canto corale all’unione di un gruppo. Il coro è nato nel 2007 in seguito alla scomparsa prematura di Bianca. «Un angelo della nostra comunità. – spiegano – L’amore di Bianca per il coro della parrocchia, si è trasformato nel nostro desiderio di cantare, nel suo nome, l’amore per il Signore. L’emblema della sua morte è per noi racchiuso in quei versetti del vangelo che parlano di un chicco di grano: …se il chicco di grano caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto….”. «Il coro è alla ricerca di voci nuovi, in particolare tenori e soprani, per ampliare una formazione impegnata da anni a ravvivare e impreziosire le celebrazioni religiose, oltre che a ritrovarsi e ‘fare gruppo’ durante le prove settimanali. – scrivono nell’appello – Oltre il canto, spesso i coristi collaborano ad iniziative di carattere sociale. Si tratta di un impegno che richiede il giusto spirito di servizio. Gli aspiranti cantori possono manifestare il proprio interesse telefonando o inviando un messaggio al numero 3285592769. Le prove si terranno presso la chiesa di Sant’Alfonso, a Marina di Camerota.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019