Rubinetti a secco da questa mattina

di Maria Mazzeo

Dalle 12 di questa mattina i rubinetti di Marina di Camerota sono a secco. Una rottura della conduttura in via Sirene ha costretto a sospendere temporaneamente l’erogazione idrica.
L’acqua, fuoriuscita dalle fenditure dell’asfalto, ha provocato rapidamente una enorme pozza, causando disagi alla viabilità, trattandosi della strada principale che consente l’accesso al paese. Sul posto è intervenuta la polizia municipale per regolare il traffico e gli operai addetti al servizio di manutenzione.
Inizialmente, il guasto sembrava risolvibile in poco tempo, ma non appena la squadra ha cominciato a scavare con i mezzi meccanici si è accorta che il tubo si trovava più in profondità del previsto. Questo ha reso necessario l’utilizzo di uno scavatore dotato di un braccio più lungo per raggiungere il danno e pare che sia stato proprio questo inconveniente a prolungare così tanto i tempi di risoluzione.
Attività commerciali e cittadini cercano di tamponare all’emergenza come meglio è possibile. I più fortunati, dotati di serbatoi e autoclave, minimizzano l’inconveniente, ma in molti sono stati colti di sorpresa in un orario in cui maggiore è il consumo idrico sia per utilizzi di cucina che personali. «Fortunatamente non siamo in piena stagione turistica, afferma il titolare di un ristorante, ma comunque di gente ce n’è ancora e per noi l’acqua è fondamentale, potevano avvisarci». Dello stesso avviso un gruppo di residenti del centro: «Da troppe ore siamo senz’acqua, potevano far passare una macchina per avvisare la popolazione. Fa ancora caldo e non possiamo lavarci».

La squadra di operai è al lavoro in queste ore e assicurano che il guasto dovrebbe risolversi in serata.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019