• Home
  • Cronaca
  • Buonabitacolo, si celebrano le “Giornate delle Memorie”

Buonabitacolo, si celebrano le “Giornate delle Memorie”

di Marianna Vallone

Ogni anno cresce, considerevolmente, il numero delle iniziative legate a questo ricordo. Ogni Istituzione, ogni città celebra la Giornata della Memoria per ricordare lo sterminio del popolo ebraico e le deportazioni nei campi nazisti .
Anche nel nostro territorio sono tanti i paesi che, in occasione di questa giornata, hanno organizzato diverse iniziative per riflettere, per promuovere il confronto tra i più giovani e per ricordare i tragici eventi di quegli anni.
A Buonabitacolo, l’Assessorato alla Cultura, dopo il successo della “Settimana della Memoria 2010” che aveva visto, tra gli altri, la presenza di Alfredo Tedeschi e Roberto Piperno, testimoni diretti delle leggi razziali, ha organizzato un ricco calendario di eventi, le “Giornate delle Memorie” : spunti di riflessione sul tema del diverso come capro espiatorio dei problemi e delle contraddizioni della società.
Si inizierà il 27 gennaio alle 16.00 presso la Biblioteca Comunale – M. Parascandolo- con la mostra “Giornata della Memoria 2011” nella quale saranno esposti i lavori dei ragazzi delle Scuole Medie “F. Brandileone”.
Seguirà, il 30 gennaio alle 18.00, la proiezione del film “Arrivederci ragazzi”, di Louis Malle.
Il 4 febbraio alle 9.30, presso il centro sociale “Cupola” si terrà un incontro con i ragazzi delle Scuole Medie “F. Brandileone” per la proiezione del film di animazione “I figli della pioggia” e per la premiazione del concorso “Giornata della Memoria 2011”.
“Hotel Rwanda” di Tony George sarà invece proiettato il  5 febbraio alle 18.00, presso la biblioteca comunale.
Il 6 febbraio alle 17.00, presso il centro sociale “Cupola” si terrà un convegno che avrà come tema protagonista il diverso come eterno capro espiatorio.
Infine, chiuderanno il calendario, l’8, il 10 e il 13 febbraio – presso la biblioteca comunale- tre importanti pellicole: “La masseria delle allodole” (dei fratelli Taviani); “La città dolente” (di Mario Bonnard) e “Valzer con Bashir” (di Ari Folman).

Giornaledelcilento.it si unisce ai tanti che oggi celebreranno la giornata della memoria per ricordare- con coscienza- gli avvenimenti di quegli anni, affinché si mantenga sempre vivo l’ideale di libertà, pace e uguaglianza.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019