Mensa scolastica, a Castellabate esenzione e riduzione delle tariffe

di Antonio Vuolo

In concomitanza con l’avvio del servizio di refezione scolastica presso gli istituti di Castellabate, l’Amministrazione ha definito un piano di intervento per le agevolazioni tariffarie a favore delle famiglie che richiedano, a fronte di comprovati redditi, l’esenzione o la riduzione al pagamento del blocchetto pasti per gli alunni.

L’accesso ai benefici avverrà attraverso apposita istanza da scaricare sul sito istituzionale del Comune, www.comune.castellabate.sa.it, e disponibile presso l’Ufficio Pubblica Istruzione, in Via Roma a Santa Maria di Castellabate. Il modulo, compilato e corredato dai documenti richiesti, va presentato al protocollo dell’Ente entro e non oltre il 30 ottobre prossimo. Per l’accesso all’esenzione sono richiesti: la residenza nel Comune della famiglia e dei figli, la frequenza della scuola dell’infanzia del territorio comunale, un reddito familiare Isee fino ad 3.000 euro per esenzione del 100% oppure un reddito familiare Isee da 3.000 euro fino a 5.000 euro per esenzione del 50%. La distribuzione dei blocchetti mensa ai beneficiari verrà effettuata a seguito di formulazione e pubblicazione delle graduatorie.

«Al fine di garantire un supporto economico alle famiglie disagiate, messe a dura prova anche a causa della crisi Covid, l’Amministrazione, come già fatto lo scorso anno, ha previsto di prorogare l’esenzione totale o parziale della spesa per il blocchetto mensa», dichiara l’Assessore alla PI e Politiche Sociali, Elisabetta Martuscelli: «Verranno predisposte dall’Ufficio le graduatoria in base al reddito fino ad esaurimento dei fondi. Un piccolo gesto che può fare tanto all’interno di un bilancio familiare».

©Riproduzione riservata