Metanodotto Snam, Caldoro convoca i sindaci del basso Cilento. Fortunato: «Si intervenga subito»

Su richiesta del consigliere regionale del gruppo Caldoro presidente, Giovanni Fortunato, la Regione ha convocato per il prossimo 11 dicembre tutti i sindaci interessati dal progetto Snam. I primi cittadini parteciperanno alla commissione Via per discutere del parere favorevole concesso dalla Regione al progetto del metanodotto, parere successivamente bloccato dall’intervento del consigliere Fortunato che venerdì ha inviato al presidente Caldoro l’ennesima interrogazione a risposta immediata sulla vicenda. «Il tracciato del metanodotto ipotizzato dalla Snam – scrive Fortunato – comporta la necessità di prevedere una pressione interna alle tubazioni sottomarine di 250 bar, che si sviluppa lungo le aree vulcaniche e sismiche in continua movimento presenti nel basso Tirreno. Queste due tubazioni – continua – vedono il punto di approdo a terra coincidere con la foce del fiume Bussento che rappresenta non solo il biglietto da visita del turismo  e delle economie del Golfo ma che è zona classificata ad alto rischio alluvionale, qualificata a protezione speciale, essendo sito di interesse comunitario. Territorio – aggiunge Fortunato – ad alto valore naturalistico che vedrebbe compromesso tutto il suo assetto idrogeologico, faunistico e floristico-vegetazionale, senza arrecare nessun vantaggio alle popolazioni che lo abitano». Fortunato conclude chiedendo a Caldoro di «intervenire in maniera urgente  per evitare un disastro ambientale e uno spreco di fondi pubblici».

©Riproduzione riservata