ASCEA: di nuovo protagonista su Rai Due

di Maria Antonia Coppola

Emozione e orgoglio ad ASCEA  hanno segnato l’inizio della nuova avventura del Comune cilentano in questo fine-settimana nuovamente protagonista, in diretta su Rai Due nel programma di Michele Guardì “mezzogiorno in Famiglia”.
Come è noto, la popolare trasmissione, condotta da Amadeus, vede ogni settimana due Comuni d’Italia sfidarsi su materie di attualità e di cultura generale, nonché su prove di abilità, agilità e  concentrazione. Ma, soprattutto, si tratta di una incredibile vetrina per promuovere il territorio, con i suoi paesaggi, i costumi e il patrimonio naturalistico e culturale.
Questa volta si sono dati ‘battaglia’, Ascea, che la scorsa settimana ha sbaragliato i campioni in carica di Rocca secca, comune del frosinate, e il Comune piemontese di OULX.
Di fronte, dunque, il mare della costa cilentana e i monti delle Alpi piemontesi, la cultura di Elea e le tradizioni della Val di Susa.
Posta in palio, dunque, altissima, nonostante l’apparente connotato esclusivamente giocoso e spettacolare.
Ascea ha fatto in tempo a  destarsi dal sogno della notorietà nazionale, facendosi trovare pronta, stamane, al nuovo appuntamento, con il coraggio e la bravura dei suoi “eroi”, il calore dell’intera comunità asceota e cilentana e l’impegno dell’Amministrazione, sindaco in testa.
Non da meno si sono rivelati gli ulziesi  del Piemonte, che hanno mostrato le loro proverbiali doti di freddezza e di autocontrollo.   
La vittoria nella prima giornata sembrava dover arridere agli Eleatici di Ascea;
Le performance di Luciana Vassalluzzo, nella prova di abilità, di Valentina Pica al quiz e Daiana Toriello nella prova di canto, sono state strepitose. Ma le regole di questo programma sono davvero diaboliche: basta una prova per ribaltare tutto e così è stato!
L’urlo di gioia di Ascea si è strozzato all’ultimo istante, proprio alla fine della prima giornata della contesa. Il Comune di Oulx chiude la prima manche con un punto di vantaggio.
Per la verità anche la scorsa settimana gli avversari, allora laziali, si erano trovati avanti.
Ora qui nel Cilento non si perde la speranza, anzi ad Ascea si è consapevoli e fiduciosi sempre più nei propri mezzi…
Domani è un altro giorno….

Mimmo D’Angiolillo

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019