Migranti morte in mare, Sinistra «Sull’immigrazione bisogna cambiare la linea adottata dal governo»

Sinistra Italiana, Articolo UNO-Mdp e Salerno di Tutti in una nota congiunta: sull’immigrazione bisogna cambiare la linea adottata dal Governo. Lutto cittadino e Luci d’Artista spente per mezzora a Salerno per le 26 migranti nigeriane morte in mare, i cui corpi sono stati recuperati due settimane fa a largo delle coste libiche e approdati al porto di Salerno. Ma non basta. «Il migliore tributo alla morte delle ventisei donne, i cui corpi sono giunti a Salerno la scorsa settimana a bordo della nave Cantabria, è cambiare la linea adottata dal Governo. L’accordo con la Libia siglato da Minniti ha prodotto lager disumani e morti, che l’Onu ha già denunciato. Il lutto deciso dal Comune va bene, ma non basta. A queste donne va resa giustizia con un cambiamento radicale delle politiche dell’immigrazione, che promuovano meccanismi di accoglienza regolari e regolati, ma che rimettano al centro il valore della solidarietà umana, degli esseri umani», concludono nella nota Le forze salernitane di Sinistra Italiana, Articolo UNO-Mdp e Salerno di Tutti. 

©Riproduzione riservata