Montecorice, porto al buio da settimane: la rabbia dei pescatori

di Antonio Vuolo

Porto al buio da settimane, esplode la rabbia dei pescatori di Montecorice. L’area portuale di Agnone-San Nicola a Mare è praticamente senza luce da mesi, creando non pochi disservizi soprattutto ai pescatori, che sono coloro che anche nel periodo invernale vivono, per ovvie ragioni, il mare. Molti di loro, per sopperire a questa problematica, sono costretti ad utilizzare i fari delle automobili come “lampioni” per far luce sia a terra che sulle imbarcazioni.

«Siamo l’unico porto senza luci, senza la possibilità di vedere le nostre barche in quali condizioni stanno» aggiungono due giovani del posto, che gestiscono la pagina Instagram “Pesca Dalla Costa”, dedicata alla pesca sportiva. Sta di fatto che questo è un problema che sta interessando da settimane e settimane un pò l’intero territorio comunale. Ci sono diverse aree, nelle varie frazioni comunali dove, nelle ore serali, l’illuminazione pubblica, nonostante la presenza dei punti luce, è completamente assente. «Purtroppo non è stata rinnovata la gara per l’affidamento del servizio di manutenzione della pubblica illuminazione e dal 9 dicembre siamo al buio», afferma l’ex vice-sindaco Pasquale Tarallo. «Di conseguenza – conclude – non viene più eseguita la manutenzione e diverse aree del comune restano senza luce».

©Riproduzione riservata