Morigerati, obbligo di firma per il 55enne dopo l’udienza di convalida

187
Infante viaggi

Convalidato l’arresto con sola misura obbligo di firma per il 55enne di Morigerati, arrestato mercoledì dai carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Sapri. L’accusa nei suoi confronti era di detenzione di armi clandestine, detenzione illegale di munizionamento e ricettazione, quest’ultima accusa quasi del tutto decaduta e rimasta solo per un arma, un fucile con la matricola abrasa. Nella mattinata di oggi al Tribunale di Lagonegro si è tenuta l’udienza di convalida. Il 55enne, assistito dall’avvocato Giuseppe Vallone, è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di firma, in attesa delle determinazioni che saranno assunte in seguito.

L’operazione era stata svolta dal Nucleo Operativo di Sapri e il Nucleo Cinofili di Sarno. Sia nel pollaio che nella sua abitazione, i militari avevano rinvenuto e sequestrato i fucili e le munizioni, alcuni occultati in un intercapedine nel sottotetto, mentre la pistola carica era nella tasca di un giubbino. Le armi in questione sono di utilizzate per la caccia, e non destano allarme. 

  • Vea ricambi Bellizzi

I «piccoli precedenti penali» risalgono a condanne di oltre 25 anni fa, che nulla hanno a che vedere con armi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

assicurazioni assitur