Offerta 2023

Mutui agevolati per under 35 e sportello consulenza: così Buonabitacolo contrasta lo spopolamento

| di
Mutui agevolati per under 35 e sportello consulenza: così Buonabitacolo contrasta lo spopolamento

Uno sportello che offrirà supporto e consulenza su bandi e finanziamenti, e mutui agevolati per i giovani con meno di 35 anni. Il Comune di Buonabitacolo ha messo i giovani e il contrasto allo spopolamento nell’agenda amministrativa. Martedì con un doppio appuntamento l’amministrazione comunale retta dal sindaco Giancarlo Guercio presenterà due iniziative.

Alle 11.00 sarà presentato e inaugurato lo Sportello Europa, diretto e gestito da Ernesto Arminio, che sarà aperto tutti i martedì e i giovedì dalle 10 alle 12. Lo Sportello erogherà informazioni, supporto e consulenza su programmi, bandi e misure di finanziamenti (PNRR , Bandi nazionali ed europei, partenariati nazionali ed internazionali).

Prima, alle ore 10.00, sempre presso il Comune di Buonabitacolo sarà presentato e sottoscritto un protocollo d’intesa tra Comune e Banca 2021 che prevede da parte della Banca mutui a tasso agevolato per chi volesse acquistare un immobile nel territorio comunale di Buonabitacolo e da parte del Comune l’azzeramento delle utenze comunali, per 3 anni, per under 35 (nuovi residenti e nuove attività) ricadenti soprattutto nel centro storico di Buonabitacolo.

L’iniziativa fortemente voluta dall’amministrazione comunale di Buonabitacolo rientra nelle azioni di investimento e sviluppo del Centro storico e di contrasto allo spopolamento delle aree interne, rivolta ai giovani, alle nuove famiglie e alle nuove attività produttive. 

«Stiamo facendo ogni sforzo per mettere in piedi agevolazioni e incentivi per invogliare giovani, giovani coppie e nuove attività a considerare Buonabitacolo come un’opportunità sostenibile per il futuro, – dichiara il sindaco Guercio. – In questo tempo di grandi incertezze cerchiamo con ogni mezzo di tracciare una prospettiva seria per il presente e per il futuro. È anche un appello a tanti giovani cittadini di credere nei nostri piccoli borghi come luoghi di benessere. Ma per ottenere questo risultato dobbiamo crederci tutti».



©Riproduzione riservata
×