• Home
  • Attualità
  • Nasce la Federazione Banche di Comunità Credito Cooperativo Campania Calabria

Nasce la Federazione Banche di Comunità Credito Cooperativo Campania Calabria

di Antonio Vuolo

“Sarà la casa delle banche possedute e amministrate dalle comunità campane e calabresi per il rilancio delle imprese, delle famiglie e dei territori”.

Una svolta a suo modo storica nel mondo delle banche di credito cooperativo e nel sistema del credito bancario nazionale. Nasce la Federazione Banche di Comunità Credito Cooperativo Campania Calabria, una nuova, forte e dinamica realtà Federativa del Sud Italia, al centro del Progetto Rilancio. Sarà una colonna fondamentale dello slancio economico che si attende sin dai prossimi mesi e che dovrà vedere il Mezzogiorno d’Italia protagonista del PNRR.

Una iniziativa fortemente voluta dal presidente della Federazione Campana delle Banche di Credito Cooperativo Amedeo Manzo, appena riconfermato nell’incarico, e dal presidente della Federazione Calabrese Nicola Paldino. La fusione è certamente la prima tra Federazioni regionali dopo la riforma del 2016 e l’avvento dei Gruppi Bancari Cooperativi. Ma è anche la prima dopo circa cinquant’anni: un’iniziativa fortemente orientata al futuro e sintomo della fiducia nell’apporto indispensabile delle banche cooperative di comunità per le imprese, le famiglie, le associazioni e le Amministrazioni locali delle due regioni confinanti.

“E’ un progetto di grande innovazione che ci consente di guardare al futuro con notevole entusiasmo. Possiamo ulteriormente valorizzare le nostre esperienze grazie al sostegno di tutti i vertici nazionali del nostro sistema bancario cooperativo che hanno significativamente partecipato e incoraggiato alla presentazione qui a Salerno dell’iniziativa. La promozione dei valori di solidarietà e di efficienza che hanno caratterizzato il nostro operato, l’elaborazione del paradigma del rating umano come sistema di promozione del tessuto economico guardando ai progetti, e non solo ai numeri, ci ha consentito la necessaria solidità per affrontare questo passo. Che non esito a definire epocale perché potremo dare un contributo essenziale al rilancio del Sud Italia in chiave nazionale. La nuova Federazione Campania Calabria sarà la “casa dei meridionali” che si impegnano per il rilancio dell’economia, delle imprese e delle comunità”, ha commentato il presidente Amedeo Manzo, appena riconfermato presidente anche della BCC di Napoli e che assumerà il ruolo di presidente del nuovo rassemblement creditizio.

“Un progetto che segna una ‘ripartenza’ e che assume un valore notevole perché si pone quale evoluzione del nostro passato, valorizzazione del nostro presente e consente di guardare con fiducia al domani”, ha commentato Nicola Paldino, presidente della Bcc Mediocrati nonché della Federazione Calabrese delle BCC e che assumerà il ruolo di vice presidente vicario della nuova Federazione Interregionale.

Il progetto di fusione di queste due entità si fonda su numeri importanti: 19 banche (11 in Campania e 8 in Calabria, di cui 5 aderenti al Gruppo bancario cooperativo Cassa Centrale e 14 al Gruppo bancario cooperativo Iccrea), 240 sportelli, 1.600 dipendenti, 62.500 soci, 742 milioni di euro di patrimonio, 8,172 miliardi di euro di raccolta totale, 4,354 miliardi di euro di impieghi netti e un bacino di utenza potenziale di circa sette milioni e mezzo di abitanti che ne fanno, dopo la Lombardia, una delle aggregazioni federali italiane più estese geograficamente e dove il Credito Cooperativo può portare il proprio contributo allo sviluppo inclusivo e partecipato.

Con il presidente Amedeo Manzo sono eletti nel consiglio di amministrazione Lucio Alfieri, Camillo Catarozzo, Massimo Cavallaro, Maria Rosaria Di Paola, Marco Gallardo, Pasquale Lucibello, Rosario Pingaro, Roberto Ricciardi, Luigi Zollo. Per il collegio sindacale il presidente Mariella Rutigliano, sindaci effettivi Michele Aurelio e Raffaele Soldovieri, sindaci supplenti Vincenzo Montone e Massimiliano Tavella.

La fusione tra la Federazione Calabrese delle Bcc e la Federazione Campana delle Bcc è stata approvata a Salerno durante l’assemblea straordinaria che si è svolta presso la sede di Via G. De Crescenzo.

La nuova Federazione adotterà da subito il nuovo marchio della componente associativa delle BCC. Ed è la prima dopo Federcasse che lo ha introdotto dal 1 luglio scorso.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019