Novi Velia, maggioranza unita: «Ricchiuti compatibile, per noi è sindaco e consigliere regionale»

Si è tenuto nella giornata di ieri un consiglio comunale per discutere e decidere l’incompatibilità del sindaco Maria Ricchiuti. La questione è stata sollevata dai consiglieri di opposizione che hanno ribadito più volte l’illegittimità da parte del sindaco nell’interesse di occupare due poltrone: quella di primo cittadino di Novi Velia e quella di consigliere regionale. Il risultato dei voti di ieri ha «scagionato» Maria Ricchiuti dalla mozione di incompatibilità. In aula erano presenti i consiglieri di maggioranza, uno di opposizione e diversi cittadini. Il consiglio è stato presieduto dall’assessore Matteo Ricchiuti che ha respinto la proposta di incompatibilità dopo averne sottolineato sia l’aspetto giuridico che politico.

«Esprimo grande soddisfazione per aver ottenuto di nuovo la fiducia della maggioranza e dei cittadini – ha commentato il sindaco di Novi Velia, Maria Ricchiuti -, i quali hanno manifestato anche con un forte applauso il fatto di continuare a credere in me. Il consiglio è sovrano nelle sue decisioni e nella sua libertà – aggiunge il sindaco -, e la mia maggioranza ha dimostrato di essere compatta ed unita. Il voto è la massima espressione di democrazia – prosegue – io non ho preso parte del consiglio non solo per una questione di correttezza istituzionale ma anche per non influenzare la volontà e l’operato dei miei consiglieri. C’erano 7 consiglieri di maggioranza – conclude -, e tutti e 7 hanno votato a mio favore, mentre due consiglieri di minoranza erano assenti, ne era presente soltanto uno che si è anche allontanato non partecipando al voto».

©Riproduzione riservata