Novi Velia, Ricchiuti su «incompatibilità»: «Serena qualunque sia la decisione, impegno non cambia»

«Mi atterrò con grande serenità alle valutazioni che il Consiglio adotterà in esito al procedimento in corso, qualunque sia il risultato». Maria Ricchiuti, sindaco di Novi Velia, affida ad un comunicato diramato sui social per commentare la situazione della presunta incompatibilità, prospettata dai consiglieri di opposizione, tra le cariche di sindaco e consigliere regionale che la Ricchiuti ricopre da maggio. «Sarà il Consiglio comunale nelle prossime settimane a esaminare la questione anche sulla base delle memorie che produrrò a breve. – dice il sindaco che precisa – Già prima della candidatura alla Regione avevo, con il supporto di professionisti, valutato ed escluso le potenziali ricadute sulla carica di sindaco e, una volta eletta, ho richiesto con assoluta trasparenza che la mia situazione di consigliere e sindaco di Comune con meno di 5mila abitanti venisse espressamente vagliata dalla Giunta delle elezioni e dal Consiglio della Regione Campania, che non vi hanno ravvisato profili di ineleggibilità, incompatibilità o decadenza». 

«Registro invece, non senza rammarico, maldestri tentativi da parte di frange sempre più isolate della cittadinanza novese di creare intorno a tale vicenda un clima di tensione anche sui social network e su talune testate locali on line; – sbotta il sindaco –  è un clima dai toni esasperati che non giova al corretto funzionamento delle istituzioni e, considerata l’esposizione mediatica con la quale si prova a sopperire alla debolezza delle argomentazioni, all’immagine della comunità che ho l’onore di continuare a rappresentare». La polemica si è accesa nuovamente dopo le dichiarazioni di Cirielli: «E’ bene ricordare che dopo aver ricoperto per oltre tre anni le cariche di deputato e presidente della Provincia di Salerno, è stato dichiarato incompatibile dalla sua stessa maggioranza nell’ottobre 2012». E conclude: «Il gruppo di maggioranza e la sottoscritta intendono continuare ad affrontare la responsabilità di governare il Comune di Novi Velia con la dedizione, l’impegno e la competenza che sono alla base del loro impegno politico-amministrativo e affronteranno con lo stesso animo e la medesima determinazione la vicenda della presunta incompatibilità, convinti del loro corretto operare e sostenuti anche in questa fase dalla stragrande maggioranza della popolazione novese».

©Riproduzione riservata