Nuovi scenari per la sanità del basso Cilento, Sapri chiama i sindaci: «Necessaria riunione»

Arriva da Sapri, dal sindaco del Comune capofila del Piano di zona S9, Giuseppe Del Medico, l’appello ai sindaci del comprensorio: «E’ necessario il contributo di ognuno». L’incontro è previsto per martedì 15 dicembre alle 18:30 nella sala consiliare di Sapri. Le motivazioni che hanno spinto il sindaco a stringere i tempi è per quanto annunciato lo scorso novembre dalla giunta regionale campana con l’avvio di una fase di riordino della rete ospedaliera e della rete dell’emergenza, che dovrebbe definire nuovi scenari anche per il nostro territorio e soprattutto per il presidio ospedaliero di Sapri. «Il razionamento della spesa sanitaria, dal 2007 al 2014, ha prodotto una forte riduzione di personale a causa del blocco del turn over, la crescita di un precariato diffuso, la chiusura di servizi territoriali e ospedalieri e la mancata riorganizzazione della rete dell’emergenza. – ha spiegato Del Medico – Tale situazione, già drammatica, è destinata a peggiorare a seguito dell’entrata in vigore, lo scorso 25 novembre, della legge161/2015 che ripristina la normativa europea sull’orario di lavoro e sui riposi del personale del servizio sanitario nazionale. Ritengo, pertanto, – ha concluso nella missiva indirizzata ai sindaci del distretto Sapri/Camerota  – necessaria una prima riunione».

©Riproduzione riservata