• Home
  • Cronaca
  • «Occhi di Cristallo»: il convegno in memoria di Anna Borsa, la 30enne uccisa dall’ex

«Occhi di Cristallo»: il convegno in memoria di Anna Borsa, la 30enne uccisa dall’ex

di Redazione

Si terrà venerdì 29 Aprile alle 10,00 presso la Sala Bottiglieri della Provincia di Salerno “Occhi di Cristallo”, convegno per onorare la memoria di Anna Borsa, giovane ragazza di 30 anni, uccisa a Pontecagnano Faiano dal suo ex fidanzato lo scorso 1 marzo mentre lavorava nel negozio di parrucchiere in via Tevere, dove si recava ogni mattina alle 8,30. Dopo i saluti istituzionali del presidente della Provincia Michele Strianese e della consigliera provinciale con delega alle Politiche Sociali e Sanitarie, Pari Opportunità, Filomena Rosamilia, interverranno tra gli altri l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno Paola De Roberto e l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Pontecagnano Adele Triggiano.

«Lo aveva lasciato lo scorso luglio – afferma il presidente della Provincia Michele Strianese – questa è stata la colpa imperdonabile di Anna agli occhi del suo ex che diceva di amarla. Una relazione ossessiva, esasperata dalla gelosia e possessività di lui nei suoi confronti, della quale Anna aveva deciso di liberarsi. Non ce la faceva più. Lei di professione parrucchiera, sempre sorridente, era una ragazza semplice, solare, che amava il mare e uscire con gli amici. Bellissima, capelli neri e occhi azzurri, voleva soltanto essere lasciata in pace. Anna è stata l’ennesima vittima di una vera e propria “guerra” efferata contro le donne e che ogni anno su scala globale avanza sempre di più».

«E’ un’occasione per ricordare la cara Anna vittima incolpevole di una piaga sociale, quella del femminicidio, che si consuma lentamente a volte anche nell’indifferenza di tanti – dichiara la consigliera provinciale delegata alle Pari Opportunità e Politiche Sociali Filomena Rosamilia – . Il convegno, svolto con l’ausilio anche di avvocati, psicologi e “addetti ai lavori” del sociale si propone anche di fare una panoramica più ampia e di gettare un occhio a possibili soluzioni che aiutino a centrare in maniera più definita la questione».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019