Operaio travolto dalla mandria, Uila Ul: «Sicurezza non può essere elusa»

229
Infante viaggi

«Ancora una volta il lavoro miete vittime e questo non può accadere». Così la segreteria provinciale di Salerno della Uila Uil commenta l’incidente sul lavoro avvenuto a Capaccio Paestum e che è costato la vita a un operaio all’interno di un’azienda agricola. L’uomo, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato travolto mortalmente da una mandria di bufale. «C’è tanta tristezza ma anche tanta rabbia.Non è possibile assistere ancora a questi fenomeni. Noi – proseguono i rappresentanti della Uila Uil – come sindacato predichiamo che dietro un prodotto ci debbano essere una serie di accortezze che non possono essere eluse, una è proprio la sicurezza. Perennemente poniamo l’attenzione cercando di sensibilizzare su una tematica così importante. E’ presto per trarre conclusioni, l’unica certezza è che un operaio non c’è più».

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl