• Home
  • Cronaca
  • Padula, investito allo svincolo dell’autostrada: 42enne salvato in ospedale a Polla

Padula, investito allo svincolo dell’autostrada: 42enne salvato in ospedale a Polla

di Pasquale Sorrentino

Un mese fa è stato investito lungo la strada che dallo svincolo autostradale di Padula porta a Buonabitacolo, camminava nella parte oscura dell’arteria molto trafficata e è stato colpito da un’auto in transito che nulla ha potuto fare per evitarlo. Lo hanno dimostrato anche i carabinieri arrivati sul posto per ricostruire l’accaduto. A distanza di trenta giorni, l’indiano ferito e rimasto in fin di vita, si può considerare salvo. Fondamentale ed è il caso di dire, vitale, è stato l’intervento dell’equipe medica dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla, reparto di Chirurgia. I dottori Ciliberti e D’Antuono, gli infermieri Ciccarone, De Luca e Marino e gli anestesisti Naimoli e Spinelli hanno effettuato un delicato intervento chirurgico sul 42enne di origine indiane che aveva riportato gravissime ferite, a organi vitali (fegato e intestino, soprattutto) e aveva poche, pochissime, possibilità di salvezza. Immediatamente sottoposto a intervento chirurgico, poche ore dopo l’arrivo al “Pronto soccorso”, il 42enne è stato salvato e oggi è stata sciolta la prognosi.

E se grazie alla tempestività dei chirurghi e dei rianimatori il paziente è stato strappato alla morte, è grazie al lavoro costante e competente del team Neurologico-Riabilitativo che il paziente è stato portato,poi, da uno stato di minima responsività e di tetraplegia ad uno stato di collaborazione e di ripresa motoria tanto da poter essere avviato ad un percorso riabilitativo intensivo.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019