• Home
  • Comuni
  • Castellabate
  • Paesaggi danteschi, a Castellabate il viaggio nella preziosa edizione del 1596 della Divina Commedia

Paesaggi danteschi, a Castellabate il viaggio nella preziosa edizione del 1596 della Divina Commedia

di Marianna Vallone

Il Centro Studi Pietro Ebner invita ad un piccolo viaggio nel libro antico tra le immagini fantastiche di una Comedia rinascimentale. Questa sera, nell’ambito degli appuntamenti della 32° Fiera del Libro di Castellabate, si terrà nella suggestiva cornice del Castello dell’Abate una iniziativa promossa dal Centro Studi Pietro Ebner con il sostegno dell’associazione Identità Mediterranee.

In occasione delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante verrà esposta solo per questa sera una preziosa edizione del 1596 della Divina Commedia: una edizione annotata dal celebre commentatore Alessandro Verrutello che presenta numerose xilografie che raffigurano l’oltremondo dantesco.

La serata sarà spunto per un piccolo viaggio nel libro antico tra le immagini fantastiche di una Comedia rinascimentale accompagnati dalle parole dell’avvocato Giuseppe Carrato, socio del Centro Studi, bibliofilo e proprietario di questo libro antico che generosamente rende disponibile, e dell’avvocato Giuseppe Di Vietri, direttore del Centro Studi Pietro Ebner.

Durante la serata, che avrà inizio alle ore 21.30 e che durerà circa un’ora, si esplorerà questa particolare edizione rinascimentale del poema dantesco soffermandoci con fare curioso sulla storia di questo libro, sulle.suggestive xilografie che ci proiettano meravigliosamente nei paesaggi e nelle geografie del mondo dantesco visti con gli occhi dell’uomo del Rinascimento. Un oltremondo, quello dantesco, ove confluiscono realtà e fantasia, rivelazione divina e immaginazione degli antichi, storia pubblica e privata.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019