Paestum si prepara alla “Notte Bianca tra i templi”

di Marianna Vallone

Il sito archeologico di Paestum si prepara a vivere la sua prima “Notte Bianca tra i templi”, mercoledì 10 agosto 2022, con l’apertura straordinaria di tutta l’area archeologica dalle ore 20:00 alle ore 2:00 del mattino seguente. “L’idea della Notte Bianca è nata poco dopo il mio insediamento a Paestum, mentre passeggiavo nell’area archeologica dopo una lunga giornata di lavoro. Il mio desiderio era quello di animare per una notte tutta l’antica città di Paestum attraverso arte e cultura – dichiara il direttore, Tiziana D’Angelo – L’entusiasmo per la realizzazione di questo evento ha coinvolto anche i miei collaboratori che conoscono bene le suggestioni che evocano le passeggiate al chiaro di luna tra i templi. L’obiettivo è rendere sempre più vivo e dinamico il nostro Parco: un luogo aggregante, aperto a tutti e capace di essere un punto di riferimento per il territorio”.

Nella notte di San Lorenzo, eccezionalmente, si potrà visitare tutta l’area archeologica: dal Santuario meridionale con il tempio di Nettuno e la c.d. “Basilica” fino al tempio di Atena a nord, passando per la zona pubblica del foro e del tempio della Pace. Una visita notturna così estesa, e non limitata al Santuario meridionale come solitamente avviene durante le aperture serali, è stata possibile anche grazie ai recenti lavori per il rifacimento dei percorsi di visita e al miglioramento del sistema di illuminazione dell’area archeologica iniziati sotto la precedente direzione di Gabriel Zuchtriegel e finanziati con fondi europei PON Cultura e Sviluppo.

La “Notte Bianca tra i templi” trascorrerà tra performance artistiche di musica, danza e teatro; attività di gioco e didattiche per adulti e bambini; visite guidate e laboratori del gusto con degustazioni di prodotti locali DOP.

Di seguito il programma completo:

NOTTE BIANCA TRA I TEMPLI

10 agosto 2022

20:00 – 02:00; ultimo ingresso ore 01:15

Biglietto di ingresso € 5,00

DIDATTICA

Dalle ore 20:00 alle ore 21:30

  • “Alle radici di un mito: miti antichi, visioni moderne”, a cura di Argonauta coop. sociale: laboratorio didattico con letture animate per famiglie con bambini fino a 12 anni;
  • “Le armi del guerriero”, a cura di Nicola Verrone: visita guidata nel Santuario meridionale con approfondimenti di archeologia sperimentale sulle armi preistoriche dedicato a tutti;
  • “Musica e suoni dell’antichità”, a cura di Archeocilento: laboratorio di musica antica per tutti;
  • “Visite guidate”, a cura di Le Nuvole (appuntamento in biglietteria ore 20:30 e 23:00. Costo: € 3);

LABORATORI DEL GUSTO

Dalle ore 20:00 alle ore 21:30

  • “Laboratori del gusto”, a cura di Amici di Paestum e Velia: racconto storico e degustazione delle eccellenze enogastronomiche del Cilento. Ingresso al Parco, laboratorio e degustazione (Costo: € 10);
  • “Il Grand Tour dei sapori: il viaggio organolettico della bufala campana”, a cura di Consorzio di tutela in collaborazione con l’ONAF: degustazione guidata con approfondimenti storici sulla mozzarella.
  • “Racconto e degustazioni del frutto di Era”, a cura di Associazione “Il melograno di Paestum”.

CONCERTO

Ore 21:30

  •  “Piano SOLO” – Geoff Westley in concerto, a cura di Comune di Capaccio Paestum.

OSSERVANDO LE STELLE DEI GRECI

Dal tramonto fino alle ore 2:00

  • “E uscimmo a riveder le stelle”, a cura di Associazione Ereca Escursioni: osservazione delle stelle con telescopio e racconto dei miti e delle costellazioni.

LE ARTI E LE MUSE: TEATRO, CANTO, DANZA

Ore 23:00 e ore 24:00

  • “Il cielo degli antichi”, dramma sui miti e le costellazioni del mondo classico, a cura di Associazione Antico fa testo: dramma sui miti e le costellazioni del mondo classico.

Dalle 23:00 alle 2:00

  • Musiche e danze popolari del Sud Italia, a cura di Associazione Cordace.

Ore 00:30

  •  “Appunti poetici dalla regina Cassiopea. Notte di note sparse calanti dal cielo”, a cura di Accademia Magna Grecia: spettacolo in prosa e musica.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019