Palinuro, barca affonda alla baia del Buondormire: salvi gli occupanti

di Maria Emilia Cobucci

Fine settimana impegnativo per i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro. Diverse le operazioni coordinate dal personale di turno nella sala operativa della Guardia costiera cilentana. Venerdì, durante la mattina, nell’ambito dei controlli svolti in seno all’operazione Mare Sicuro, il conduttore di una unità da diporto ad uso commerciale é stato trovato privo della necessaria patente nautica, obbligatoria per questo tipo di unità. Leggerezza costata al giovane una sanzione amministrativa di quasi 4mila euro, così come previsto dal Codice della nautica del diporto. Nel pomeriggio la chiamata proveniente dalla baia del Buondormire, dove gli occupanti di una unità da diporto sono stati soccorsi poco prima che si adagiasse sul fondale della nota baia affondando a circa 6 metri di profondità. Fortunatamente una ditta specializzata in questo tipo di operazioni, incaricata dai proprietari, in poche ore é riuscita a mettere in galleggiamento l’unità e condurla a rimorchio nel vicino porto di Palinuro. Nella serata, i militari sono infine stati impegnati nella ricerca di un uomo a bordo di un piccolo natante, riuscito a lanciare una richiesta di soccorso pochi istanti prima che il suo telefono smettesse di essere raggiungibile. Rinvenuto in balia delle onde per un’avaria al motore, é stato condotto nel porto di Marina di Camerota dalla motovedetta in servizio SAR della Guardia Costiera. Il natante é risultato peraltro privo di assicurazione e pertanto posto sotto sequestro in aggiunta alla prevista sanzione amministrativa. Sabato e domenica, in due distinti accertamenti svolti nell’ambito dei controlli sul corretto utilizzo del demanio marittimo, due posizioni di spiaggia per un totale di circa 500mq sono state fatte sgomberare a Palinuro in quanto occupate da ombrelloni e sdraio preventivamente posizionati dai titolari di attività di solo noleggio. Questi ultimi sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per occupazione abusiva di demanio marittimo.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019