Parco del Cilento cambia rotta: ‘no’ a plastica e adesso anche alla carta

0
167
Dopo il Parco Plastic Free si va verso il Parco carta Free. Lo ha annunciato il presidente del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, nell’ultima riunione del consiglio direttivo. «Saranno attuate importanti e concrete iniziative  per la dematerializzazione degli atti e dei documenti che concernono le attività poste in essere dall’Ente, a partire proprio da quelli prodotti in Consiglio» ha spiegato.
Si è trattato, infatti, dell’ultima riunione del direttivo in cui è stato utilizzato materiale cartaceo; dalla prossima  tutto sarà informatizzato e ogni consigliere utilizzerà un tablet per le comunicazioni e gli atti. In previsione c’è anche la realizzazione di una piattaforma che permetta ai Comuni di inviare le proprie istanze all’Ente Parco in modalità telematica, così da velocizzare le comunicazioni e gli scambi amministrativi.
Per ciò che concerne la gestione dell’Ente, la lotta alla carta è già partita, a breve anche i dipendenti saranno messi in condizione di poter utilizzare dei collegamenti telematici interni piuttosto che utilizzare la carta per la produzione della documentazione necessaria ai fini delle attività amministrative. «Rispettare l’ambiente a cominciare dalle buoni azioni dello stesso Ente è una priorità fondamentale oltre che un dovere per un’importante Area protetta come la nostra che quotidianamente è impegnata in azioni di tutela ambientale e in azioni di contenimento della spesa», ha concluso il presidente Pellegrino.
©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here