Salerno Nuova Regione, Principato e anche Capitale. Ora tocca a Camerota

La prima delibera sul “Principato di Salerno” è stata votata a maggioranza dal consiglio comunale di Pagani. Il promotore dell’iniziativa, Massimo D’Onofrio, consigliere provinciale e presidente del consiglio comunale, ha raggiunto il suo obiettivo, vedendo approvare la delibera per la creazione della nuova regione denominata «Principato di Salerno», dopo che erano saltate due sedute in consiglio comunale. La sua proposta di delibera è stata appoggiata, da altri gruppi consiliari del pdl e si attendono ora le convocazioni di altri parlamentini cittadini; a breve, infatti, il punto verrà discusso nel Comune di Camerota. Successivo step, il referendum. La creazione della nuova Regione si aggiunge al progetto «Grande Lucania»: ovvero, la volontà di alcune zone del Salernitano di aggregarsi alla Basilicata (comuni del Vallo di Diano e zone limitrofe). Un desiderio di «divisione territoriale» e di separazione da Napoli che la fa padrone mentre qualcuno favoleggia, e sollecita, il ritorno di principi, cortigiani e feudatari.  Con il beneplacito del presidente della Provincia di Salerno, che ha già dato l’input con la creazione del gruppo politico «Pdl Principe Arechi», vero motore di questo consenso.