• Home
  • Eventi
  • Perdifumo, arriva la seconda edizione dell’evento dal vivo diffuso cilentano Perdifolk

Perdifumo, arriva la seconda edizione dell’evento dal vivo diffuso cilentano Perdifolk

di Antonio Vuolo

Sabato 26 agosto a Perdifumo si svolge la seconda edizione dell’evento dal vivo diffuso cilentano Perdifolk che si apre anche a performance di stand up comedy. “Perdifolk” si svolge in un unica giornata nel caratteristico borgo del centenario comune del Cilento nel quale si esibiranno dal vivo, in una modalità unica e irripetibile, esponenti del rock e neo-folk partenopeo e cilentano: Faderica (cantautrice e illustratrice salernitana), i Licosa (giovane e promettente rock band di Agropoli), Simone Morabito del gruppo Riva, il cantautore e chitarrista napoletano di stanza a Roma Francesco Forni e i Foja che per l’occasione si esibiranno in un inedito duo con Dario Sansone (voce e chitarra) e Giovanni Schiattarella alle percussioni. Novità assoluta è la sezione stand up comedy, una forma di spettacolo in cui un comico si esibisce “in piedi” rivolgendosi direttamente al pubblico. Protagonista sarà Vincenzo Comunale tra i più giovani comici d’Italia. Ha vinto diversi premi nazionali, come il ‘Premio Massimo Troisi’ e il ‘Premio Charlot’ ed è apparso in diversi programmi TV come ‘Zelig’. Al fianco di Comunale ci sarà anche un nuova scommessa della comicità napoletana di nome Davide Ddl.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019