Piccoli Comuni, messa in sicurezza ed efficientamento energetico: ecco i contributi al Cilento

405

di Marianna Vallone

Assegnati i contributi ministeriali ai piccoli Comuni, quelli con popolazione inferiore a 1000 abitanti, finalizzati alla realizzazione di investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale.

L’avviso relativo al decreto del Ministro dell’Interno per l’attribuzione ai piccoli Comuni è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale. Si tratta di un importo di 160 milioni di euro per contributi che serviranno al potenziamento di investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, ma anche per gli interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile. Lo ha anticipato la Direzione centrale del Dipartimento della Finanza locale del Viminale.

Contributi anche per il Cilento e Vallo di Diano.
La cifra per ogni comune è di 81.300, 81 euro. Ma le somme aumenteranno nei prossimi anni: sono infatti stati già previsti, con la stessa finalità, altri milioni di euro fino al 2024.

Ne beneficeranno i comuni di Alfano, Bellosguardo, Campora, Cannalonga, Controne, Corleto Monforte, Cuccaro Vetere, Ispani, Laurito, Magliano Vetere, Monteforte Cilento, Morigerati, Ottati, perito, Pertosa, Roscigno, Rutino, Sacco, Salvitelle, San Mauro Cilento, San Mauro la Bruca, Sant’Angelo a Fasanella, Serramezzana, Stella Cilento, Stio, Tortorella e Valle dell’Angelo.

Riproduzione riservata