Pierangela è la 125ima vittima di femminicidio del 2014, Pd: «Centri d’ascolto in tutto il Cilento»

«I processi mediatici, la televisione del dolore, i testimoni, le vicine stupite, la scontata frase ‘era una brava persona’ ,i settimanali dedicati all’efferato delitto del momento: quello con più misteri. Siamo, ormai, così abituati a tutto, che guardiamo quelle immagini, ed ascoltiamo zelanti “giornalisti”, che ci dettagliano su tutti i particolari degli omicidi, mentre seduti a tavola ci versiamo dell’acqua». Dalla segreteria provinciale del Pd arriva la nota stampa con un commento sui due delitti che hanno caratterizzato la cronaca degli ultimi giorni, l’omicidio di Pierangela Gareffa a Vibonati e quello di Mariangela D’Angelo a Postiglione. 

«La signora Pierangela, centoventicinquesima vittima di femminicidio in questo anno, era una donna che come tante altre lavorava, mandando avanti con il suo solo stipendio la famiglia in una realtà dove l’occupazione non è garantita a tutti. – si legge nella nota – In pochi conoscono la solitudine in cui si consumava la quotidianità di quella famiglia; problematiche probabilmente esposte ma inascoltate, latente indifferenza di una società che, anche nei piccoli comuni, non riesce più a creare solidarietà divenendo così complice dell’isolamento e dell’esasperazione».

Per il Pd una soluzione potrebbe essere la presenza di punti d’ascolto con personale qualificato in tutta la provincia. «Non esistono punti d’ascolto per donne vittime di violenza, – dicono Nicola Landolfi e Antonietta Limongi – il più vicino a Salerno, e Salerno non è sempre raggiungibile a tutti.
Le manifestazioni isolate non prevengono; sono solo un inizio, un punto di partenza. Sono necessariamente indispensabili Centri d’ascolto presenti anche nei piccoli centri  con operatori qualificati che spieghino alle vittime che la violenza non è un panno sporco da lavare tra le quattro mura; c’è bisogno di competenza, di calore e, soprattutto, di presenza su tutti i territori. È quello che il Pd della provincia di Salerno intende proporre e su cui lavorerà,  con tutte le Istituzioni responsabili, con tutte le persone serie e di buona volonta».

©Riproduzione riservata