• Home
  • Cronaca
  • Pisciotta, calciatore aggredito e offeso con frasi razziste

Pisciotta, calciatore aggredito e offeso con frasi razziste

di Antonio Vuolo

Calciatore aggredito e offeso con frasi razziste. La vittima è un calciatore dell’Atletico Pisciotta, squadra militante nel Campionato di I Categoria girone F. L’episodio è accaduto durante l’incontro valido per i play-off contro l’Atletico Faiano, sul campo di Montecorvino Pugliano. Da qui, la richiesta alla FIGC del presidente cilentano Sergio Di Blasi di aprire un’indagine ufficiale da parte dei sui fatti esposti, al fine di accertare eventuali responsabilità.

Tutto è accaduto, secondo quanto denunciato dall’Atletico Pisciotta, quando al minuto 80′, durante l’azione di gioco che ha portato al gol del 2-2 del Faiano, in campo sono presenti 2 palloni, il secondo dei quali lanciato intenzionalmente dalla panchina del Faiano. «L’arbitro è rimasto indifferente a tutto ciò; alle proteste della nostra squadra, un giocatore del Faiano ha colpito con un pugno un tesserato di colore, apostrofandolo con frasi offensive e razziste, quali, tra le altre, “negro di merda” Stesso linguaggio usato dal pubblico presente. Paradossalmente, per la reazione che ha nostro giocatore è stato anche espulso», ha concluso Di Blasi.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019