• Home
  • Cronaca
  • Polla, la videosorveglianza aiuta le indagini: risolti 2 casi tra in poche ore

Polla, la videosorveglianza aiuta le indagini: risolti 2 casi tra in poche ore

di Pasquale Sorrentino

Il nuovo impianto di videosorveglianza comunale è entrato in funzione da pochi giorni e da subito è diventato uno strumento utilissimo alle indagini della Polizia Locale. Sabato sera un giovane di un comune limitrofo si era portato in piazza Monsignore Forte per trascorrere la serata con alcuni amici. Neopatentato, con una manovra di parcheggio sbagliata in retromarcia della sua Ford aveva danneggiato alcuni paletti di piazza Monsignore Forte. Forse la paura, forse consigliato in maniera frettolosa da qualche amico, aveva poco dopo lasciato il posto senza preoccuparsi di comunicare alle Forze di Polizia il danno causato. Pochi minuti dopo la notizia del danneggiamento è giunta al Sindaco di Polla, Massimo Loviso, che ha fatto partire subito le indagini condotte direttamente dal Comandante della Polizia Locale, Andrea Santoro. Grazie ad una triangolazione di immagini delle telecamere di sorveglianza, l’auto del giovane è stata individuata non solo nel momento in cui ha danneggiato i paletti ma anche lungo gran parte del suo tragitto in Polla e la targa è stata rilevata dal moderno sistema di scansione. Con la giusta esperienza di indagine e la piena padronanza di questi nuovi sistemi tecnologici, in pochi minuti il Comandante Santoro ha potuto ricostruire l’accaduto ed identificare il trasgressore. Convocato presso il Comando di Polizia Locale di Polla, al giovane è stata inflitta una sanzione per danneggiamento di opere stradali e il costo delle spese di ripristino del paletto.

Chiusa una indagine già ne è partita un’altra: a quanto pare si è chiuso il cerchio intorno ad un altro giovane, questa volta un centauro, che da alcune notti seminava spavento e fastidio lungo via Giardini e Campo La Scala. Alla guida di una enduro, il motociclista sfrecciava ripetutamente all’una di notte provocando un frastuono enorme, probabilmente anche a causa di una modifica della marmitta. Anche in questo caso la Polizia Locale ha individuato il ragazzo, di Polla, a cui verranno contestate una serie di gravi violazioni al Codice della Strada.

Il nuovo impianto di videosorveglianza era uno dei punti del programma #PollaSicura che l’Amministrazione guidata dal Sindaco Massimo Loviso aveva annunciato subito dopo l’elezione attraverso il nuovo Assessore alla Polizia Locale Vincenzo Giuliano ed oggi si è concretizzato.

«Abbiamo deciso di puntare su un livello tecnologico altissimo, non solo per ciò che attiene le telecamere di ultimissima generazione, ma soprattutto per la parte software, che è ciò che poi fa realmente la differenza. Il nuovo sistema di videosorveglianza si basa su due sistemi diversi: il primo, per la vigilanza di contesto, è Avigilon, della multinazionale Motorola, un software che ha delle potenzialità straordinarie, con una intelligenza artificiale in grado di individuare ed inviare degli alert all’operatore in caso di eventi critici, quali una persona che sviene a terra o un teppista che sale sul un palo della luce. Questo software permetterà ricerche rapide tra le immagini registrate inserendo dei semplici parametri, tipo: “voglio vedere tutti quelli che sono passati con la maglietta rossa”, “voglio vedere tutti i furgoni di colore verde”, “voglio vedere tutti i motocicli”. Una volta impostati questi filtri di ricerca si hanno tutte le immagini corrispondenti. Ma il nostro impianto si caratterizza anche per un secondo sistema software: Xscanner di Vigilate, un programma dedicato alla gestione del traffico veicolare, alla scansione delle targhe dei veicoli ed alla verifica in tempo reale con le banche dati ministeriali».

«Il nostro nuovo impianto di videosorveglianza è gestito dalla nostra Polizia Locale, ai sensi del nuovo regolamento di recente approvato dal Consiglio comunale, con tutti i riguardi per la privacy e la tutela dei dati personali. Gli standard di sicurezza urbana a Polla diventano sempre più elevati, per garantire tranquillità e migliore qualità della vita ai nostri concittadini. Abbiamo già approntato nel Bilancio di quest’anno ulteriori risorse per ampliare il numero di strade e piazze da controllare».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019