Ponte Tibetano tra Tortorella e Casaletto Spartano: pubblicato il bando

di Marianna Vallone

Una passerella d’acciaio sospesa nel vuoto su un panorama mozzafiato. Un primo passo concreto e ufficiale, per la realizzazione del ponte tibetano tra i comuni di Tortorella e Casaletto Spartano, è stato fatto. E’ stato pubblicato il bando per un project financing per individuare privati che vogliano investire nell’opera, nella sua realizzazione e nella sua gestione. Il ponte sorgerà sul Torrente Bussentino, affluente del fiume Bussento, e rientra in un progetto strategico di sviluppo integrato per la valorizzazione turistica, ambientale e culturale dei comuni di Tortorella e Casaletto Spartano.

Sarà lungo circa 600 metri ed alto 300 e collegherà, sulla forra del Little Canyon, i due borghi, quello gioiello di Tortorella noto per l’ospitalità diffusa di qualità e quello di Casaletto Spartano, che ospita l’Oasi dei Capelli di Venere, una delle realtà naturalistiche più affascinanti del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il Comune di Tortorella, capofila, ha disposto l’affidamento in concessione della progettazione definitiva, esecutiva, la costruzione e la gestione per la realizzazione del ponte, il cui importo complessivo risulta essere di poco più di 2,6 milioni di euro.

La durata stimata della concessione è prevista per un periodo di trenta anni dall’inizio dei lavori, soggetti ad offerta. Il bando resterà pubblico per circa 55 giorni. Le ditte partecipanti, dovranno caricare la documentazione richiesta entro il 6 maggio 2022.

L’idea di realizzare un ponte tibetano tra i due comuni, risale al 2018. A gennaio 2020 i due sindaci avevano stipulato un protocollo d’intesa per un sistema territoriale di sviluppo. Nello specifico, i due comuni, guidati dai primi cittadini Nicola Tancredi e Concetta Amato, avevano firmato un accordo per avviare una progettualità comune e condivisa sul turismo ma soprattutto gettare le basi per la realizzazione del ponte, il cui studio di fattibilità è stato finanziato dalla Comunità montana Bussento Lambro e Mingardo. Un suggestivo paesaggio, su quello che gli indigeni chiamano Little Canyon, dal quale si gode una vista incredibile. Una passerella pedonale a fune sospesa sul torrente Bussentino con un’altezza che lascerà senza fiato.

«Per noi è un discorso che parte da lontano, – ha spiegato il sindaco di Tortorella, Nicola Tancredi – e che si innesta con le tante azioni messe in campo in questi anni, dalla valorizzazione del borgo, alla scuola di Sociologia con l’Università di Salerno, il restauro di una chiesa basiliana, la scuola di tennis per bambini e ragazzi, la piscina comunale, le postazioni di coworking, il museo di arte contemporanea e le tante attività ricettive che sono nate negli ultimi anni. Tutte ci portano a sviluppare un progetto ambizioso, che di concerto alle azioni messe in campo dal Comune di Casaletto Spartano, segna il coronamento di un’intesa sempre più solida e proficua tra i due comuni, che cercano di iniziare un nuovo percorso finalizzato allo sviluppo turistico ed economico del nostro territorio».

«Siamo alla prima tappa di questo importante progetto che potrà rappresentare per le comunità di Casaletto e Tortorella un’occasione unica per incrementare e diversificare l’offerta turistica per i tanti che decidono di trascorrere il tempo nel nostro territorio», ha aggiunto la sindaca di Casaletto Spartano, Concetta Amato.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019